Fratelli nella notte: il libro di Cristiano Cavina il 20 giugno a Palazzo Laderchi

La Resistenza sui monti di Casola Valsenio raccontata con gli occhi di un diciottenne. Lo scrittore Cristiano Cavina incontrerà il pubblico faentino martedì 20 giugno alle ore 18 nella splendida cornice del salone delle feste di palazzo Laderchi. L’occasione dell’incontro, introdotto dall’assessore alla Cultura e vice sindaco Massimo Isola, la pubblicazione del nuovo libro Fratelli nella notte, edito da Feltrinelli.


Fratelli nella notte, un 18enne che si unisce alla brigata Garibaldi

“Fratelli nella notte, è la storia di Gianì, nonno dell’autore, di Mario e della Brigata Garibaldi”, come racconta lo stesso Cristiano Cavina in una recente intervista. 
Il libro racconta la Resistenza sui monti di Casola Valsenio. Mario, al compimento dei 18 anni, riceve la cartolina di leva della Repubblica sociale e – per paura delle armi – in un primo tempo si sottrae all’arruolamento, per poi unirsi alla 36esima brigata Garibaldi. 
Nonostante i suoi sforzi per nascondersi dalla Storia, però si ritrova in prima linea e per farcela è costretto a contare solamente su Gianì, suo fratello. Ma Gianì è più vecchio di quindici anni: i due sono quasi estranei, tanto che Mario lo ha sempre temuto e non sa prevedere come risponderà a una richiesta di aiuto. 
Con un respiro ampio, quasi epico, uno stile potente e asciutto, in grado di rappresentare gesti autentici e dialoghi di poche parole cariche di verità, Cristiano Cavina racconta una storia commovente ed emozionante proprio perché priva di qualsiasi idealizzazione, di qualsiasi nostalgia.

Rispondi