A San Bernardino i Daloghi sull’innovazione: 4 startup si raccontano

Dalle arnie-laboratorio che misurano la qualità dell’aria alle chiocciole bio allevate da un’impresa giovanile del faentino. Quattro startup innovative si presenteranno per raccontare come l’innovazione passi (sopratutto) dalla provincia. Sabato 21 luglio alle ore 19 al podere di San Bernardino (via Monte di Pietà, Faenza) il Contamination Lab, pre‐incubatore d’impresa promosso dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza, organizza un “Dialogo sull’innovazione” su tematiche di agricoltura, cibo e tecnologia. Alcuni dei più virtuosi progetti imprenditoriali del territorio regionale e startup faentine si confronteranno presentando esperienze innovative di apicoltura (Beeing), agricoltura idroponica (Youplant), elicicoltura (Chiocciola romagnola), e agricoltura cittadina biologica (Arvaia).

I Dialoghi sull’innovazione rientrano nell’ambito degli eventi al podere San Bernardino

L’incontro è parte del programma estivo di eventi e attività gratuite denominato Luci a San Bernardino, orientato a far scoprire il podere omonimo alle porte della città – in un’area incontaminata, di grande valore storico e paesaggistico – come luogo di aggregazione, sperimentazione, formazione e immaginazione, orientato a principi di innovazione sociale e sostenibilità ambientale.

Per tutti i sabati e le domeniche fino a ferragosto, a San Bernardino si svolgono infatti eventi e attività all’interno di un format con quattro punti cardine: laboratori creativi e artistici per bambini, a partire dall’orto del podere, sui temi della natura, dell’alimentazione, e dell’utilizzo di materiali di recupero (tutti i sabati alle ore 18); momenti di sport e fitness rurali, dallo yoga sui prati al farm bike trial in bicicletta; dialoghi sull’innovazione, incontri all’aria aperta con imprenditori, ricercatori, creativi e startup del territorio, su temi di economia circolare e trasformazione digitale; performance serali, con spettacoli teatrali, proiezioni, dj set e concerti, con nomi come Emma Morton, Emmanuelle Sigal ed Eloisa Atti – in programma lo stesso sabato 21, ore 20.30 (a cura della Casa del Disco di Faenza e in collaborazione con Strade Blu festival). Per tutta la durata della programmazione, tutti i sabati e le domeniche, il Mens Sana di Faenza è presente a San Bernardino per curare l’offerta food & drink.

In serata, il concerto di Eloisa Atti

Dopo il successo del concerto-racconto di Emma Morton, la rassegna musicale alla cascina San Bernardino di Faenza a cura di Casa del Disco e in collaborazione con Strade Blu festival prosegue con Eloisa Atti, cantautrice bolognese che ci ha incantato per il fascino intimo della sua voce che ricorda la grande Billie Holiday e la purezza melodica delle sue canzoni. Edges(Alman Music / Strade Blu Factory / Self) è il titolo dell’album che presenta: dodici brani di genere americana, una mescola di country, folk, blues e deviazioni jazz che sanno di legno e di polvere. E testi che raccontano storie capaci di vibrare ancora sullo sfumare della musica: d’altronde, la musica e la poesia fanno parte della sua storia fin dall’infanzia, Eloisa è figlia del poeta bolognese Luciano Atti ed è stata corista nel prestigioso Piccolo Coro dell’Antoniano.

Insieme al suo ukulele e alla concertina, Eloisa Atti a San Bernardino sarà accompagnata dal chitarrista Marco Bovi e da Emiliano Pintori al piano e organo: in trio daranno vita a questo bel disco acustico, dalla produzione essenziale e diretta, suonato insieme a Stefano Senni e Zeno De Rossi, e a cui hanno collaborato in studio Antonio Gramentieri alla chitarra (Don Antonio, Sacri Cuori), Thomas Heyman e la sua pedal steel guitar, Erica Scherl al violino e Tim Trevor Briscoe ai clarinetti, oltre a Enrico Farnedi e Riccardo Lolli ai cori e al maestro Michele Carnevali all’ocarina.

L’organizzazione di “Luci a San Bernardino” e la gestione del Contamination Lab di Faenza sono affidate dalla Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza all’associazione di promozione sociale faentina Po.rti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.