Argillà: alla Bottega Bertaccini anche un video di ceramica animata

Un video per raccontare, con la concretezza tipica del linguaggio della ceramica, l’universo biblico. Nell’ambito delle manifestazioni che ruotano attorno ad Argillà Italia 2016, l’artista e ceramista Mirco Denicolò è presente alla Bottega Bertaccini con una mostra di opere in ceramica, la maggior parte delle quali inedite, che è stata inaugurata nelle scorse settimane. La mostra si completerà con la presentazione di due opere: il libro d’artista “I carpentieri che costruirono la casa dell’Angelo” edito in 300 copie, e il video di ceramica animata dal titolo “Sara che ride”.

La lettura biblica di Mirco Denicolò

Il libro di 36 pagine è costruito con la tecnica del collage digitale e sfrutta le immagini che l’artista ha realizzato in ceramica e che espone nella mostra. Si tratta di scene che mostrano un gruppo di angeli carpentieri alle prese con la realizzazione di una casa che sarà la sede di una lettura. L’autore ha accompagnato le immagini con dei brevi appunti poetici per approfondire il carattere umano e spirituale dell’opera.

Sara che ride: un video di ceramica animata

Il video di ceramica animata mostra la lettura che un Angelo in carne ed ossa (l’attrice Alice Lombardelli) fa di un brano della Genesi, quello in cui viene annunciata la maternità di Sara. L’attrice è immersa in un paesaggio domestico in continuo cambiamento, fatto di personaggi e sfondi di ceramica animata realizzati dall’autore. La personale interpretazione che Mirco Denicolò dà all’episodio biblico mette al centro il tema della fragilità. Il brano è letto dall’attrice Tiziana Asirelli e commentato dalla musica di Paolo Geminiani. Anche in questo progetto, la poetica di Mirco Denicolò fonde reale e immaginario, pensieri, emozioni e ricordi, aprendo visioni a partire dal disegno, un mezzo fondamentale per l’artista.

Chi è Mirco Denicolò

Una carriera che si è sviluppata in particolare a Faenza, città delle ceramiche, quella di Mirco Denicolò, nato a Cattolica nel 1962. Diplomato nel 1981 all’Istituto Statale d’Arte di Pesaro e nel 1983 all’Istituto Statale d’Arte di Faenza. Ha iniziato l’esposizione della sua attività artistica nel 1987. Fino al 2003 ha lavorato per l’industria ceramica come ricercatore. Dal 1999 è docente di Laboratorio presso l’Isia (Istituto Superiore Industrie Artistiche) di Faenza. Dal 2008 insegna Disegno presso la scuola comunale di disegno Minardi di Faenza. Negli ultimi anni traduce le sue opere ceramiche in video di animazione e libri d’autore. Sue opere sono presenti in collezioni, pubbliche e private ed in musei in Italia e all’estero, esposizione permanente presso la galleria Terre Rare di Bologna.

Rispondi