Alla Galleria Ronchini “Rendez vous à Faïence”, 16 artisti a confronto con Faenza

“Rendez vous à Faïence (incontrarsi a Faenza)” è il titolo della mostra che ha inaugurato sabato 8 giugno  a Faenza, nei suggestivi spazi della Galleria Ronchini, in corso Baccarini 15. Un’esposizione di arti visive contemporanee: pittura, scultura, ceramica, mosaico e video arte. La mostra, a cura di Marilena Spataro e Alberto Gross, è promossa dall’associazione culturale Logos, con il patrocinio del Comune di Faenza, in collaborazione con la Galleria Ess&rrE e Acca edizioni di Roma e R S Trasporti di Ravenna.

«La mostra, già dal titolo – spiega il curatore e critico d’arte Alberto Gross – pone la città di Faenza come principio fondante, quasi un correlativo oggettivo nel suo faience che è sinonimo di ceramica e di ceramica d’arte nel mondo, ponendo la città romagnola come crocevia culturale e fondamentale polo artistico contemporaneo. E’ a partire da tali suggestioni che si è voluto intraprendere un percorso che sviluppasse rinnovati e inediti percorsi artistici, con un piede nella storia e lo sguardo dritto verso il futuro».

Un crocevia di arte, ceramica, poesia

La rassegna d’arte “Rendez vous à Faïence” rientra nel progetto espositivo culturale Logos Contemporary Art, che da alcuni anni l’associazione culturale Logos porta avanti con l’intento di promuovere e mettere a confronto una eterogeneità di forme espressive e stilistiche del mondo dell’arte contemporanea, puntando sempre a figure di grande formato artistico, talenti emergenti e maestri storicizzati. Il progetto è inoltre un contenitore culturale cui l’associazione affianca attività che vanno dal reading poetico, a esibizioni di carattere musicale, a momenti di dibattito e confronto su tematiche riguardanti il variegato universo dell’arte e della letteratura.

La mostra resterà aperta fino all’8 luglio 2019

Dall’8 giugno all’8 luglio in “Rendez vous à Faïence” si potranno ammirare le opere di sedici artisti, pittori, scultori, ceramisti, mosaicisti di varie regioni italiane, talenti emergenti e maestri dell’arte contemporanea, tra cui tre famosi maestri faentini – la scultrice Alessandra Bonoli, gli scultori e ceramisti Guido Mariani e Ivo Sassi – e ancora le scultrici e ceramiste Dea Galante e Anna Grossi, entrambe del gruppo P.A.S. (Percorsi Accademici di Scultura) del maestro Guido Mariani. A dialogare con le opere degli artisti faentini saranno i lavori di maestri e artisti emergenti di altre città italiane.

La mostra resterà aperta al pubblico fino all’8 luglio 2019 con i seguenti orari: mercoledì, venerdì, sabato e domenica, dalle 17 alle 19.30 (info: 339 7325579 – logosartecultura@gmail.com).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.