Nasce l’app per conoscere palazzi e storie della città di Faenza

A suo modo una piccola grande rivoluzione per chi vuole conoscere meglio la storia e l’arte di Faenza. Grazie a un semplice qr code messo sulle targhe già esistenti dei palazzi e delle chiese della città è possibile infatti avere una descrizione completa di testi, foto e audio su quanto indicato dalla targa. Infatti “leggendo” con il proprio smartphone o tablet il codice a barre bidimensionale di forma quadrata messo su ogni singola targa viene dato il rimando a pagine internet o a schede di un’app “Amacitta” scaricabile gratuitamente. In questo modo sarà possibile conoscere la storia dei monumenti e delle chiese di Faenza e, al contempo, trovare suggerimenti su altri luoghi legati a quello che stiamo visitando in quel momento.

Le targhe della città diventano sempre più “parlanti”. Di fatto chi l’utilizza ha a disposizione centinaia di pagine, fotografie e documenti che presentano storia e arte di palazzi e chiese faentine. Attualmente sono inserite nel sistema informativo 68 palazzi e chiese del centro storico e Borgo Durbecco. Il progetto è stato realizzato dal Comune di Faenza con il coordinamento della Pinacoteca comunale e il sostegno del Rotary Club di Faenza che non solo ha contribuito economicamente al progetto con 2mila euro, ma che ha realizzato grazie ad alcuni suoi soci una parte importante di testi e contenuti.

“Tracce di storia” per conoscere Faenza

Dal Duomo a Palazzo Milzetti passando per tante curiosità, grandi e piccole, che racchiudono i 68 monumenti. «Il 17 novembre 2015 presentammo l’app della Pinacoteca – spiega il direttore Claudio Casadio – oggi proseguiamo questo cammino di digitalizzazione promuovendo questa nuova applicazione, Amacitta, estendendo l’esperienza della Pinacoteca a tutta la città». Amacitta verrà costantemente aggiornata con testi e luoghi sempre nuovi. «Sono infatti pronte – prosegue Claudio Casadio – le descrizioni delle 250 lapidi di Faenza, che verranno inserite nell’app nei prossimi mesi».

«L’obiettivo di questa operazione è rafforzare la comunicazione digitale del territorio – ha dichiarato il vice sindaco Massimo Isola – migliorando la qualità della vita della nostra città. L’app permette di approfondire la storia di sessantotto postazioni di Faenza: si tratta di un numero elevato per una città di provincia come la nostra, una città però che dispone di giacimenti culturali importanti. La città è raccontata in maniera forte e credo che con questa operazione si sia riusciti a dare ai turisti, sempre in crescita a Faenza, una risposta forte al loro bisogno di informazioni. L’app – conclude il vice sindaco – racconta un’idea di una città e di accoglienza. Può avvicinare a questi monumenti anche i faentini stessi, gli studenti, i nuovi cittadini».

«Il nostro non è stato solo un contributo economico – afferma Riccardo Vicentini, presidente del Rotary Club – I soci della nostra associazione hanno contribuito a fornire i testi dell’app. Il Rotary è seguito da professionisti che, quando possono, si mettono in gioco per la nostra comunità».

L’app Amacitta è gratuita

Il sistema informativo realizzato è duplice poiché con la lettura del qr code si possono consultare le pagine internet collegate mentre, se si scarica l’app disponibile su iTunes e Google play, le informazioni possono essere memorizzate nel proprio dispositivo e possono essere consultate anche senza collegamento internet tramite la lettura del qr code. L’app “Amacitta” è scaricabile gratuitamente.

Per scaricare Amacitta da iTunes e Googleplay e quando all’avvio dell’applicazione appare un riquadro con la scritta “inserisci il codice di una guida” va digitata la parola “FAENZA”. Il sistema scaricherà testi, immagini e documenti sul proprio smartphone o tablet e si avvierà successivamente con la pagina di partenza rappresentata dalla mappa di google che indicherà la propria posizione e i 68 punti della città al momento mappati.

Un pensiero riguardo “Nasce l’app per conoscere palazzi e storie della città di Faenza

  • 30 giugno 2017 in 17:10
    Permalink

    Scusate, ma per completare la vostra informazioni va detto che per lo scaricamento dell’app sul proprio smartphone o tablet la procedura è la seguente:
    scaricare AMACITTA da iTunes e Googleplay e quando all’avvio dell’applicazione appare un riquadro con la scritta “inserisci il codice di una guida” va digitata la parola FAENZA. Il sistema scaricherà testi, immagini e documenti sul proprio smartphone o tablet e si avvierà successivamente con la pagina di partenza rappresentata dalla mappa di google che indicherà la propria posizione e i 68 punti della città al momento mappati.

    Risposta

Rispondi