Romagna in Zona Rossa dall’8 marzo: ecco cosa si può fare

Alla fine è arrivata. Nonostante la regione sia stata indicata come zona arancione dal ministero, la Romagna entrerà in zona rossa da lunedì 8 marzo fino a domenica 21. A darne conferma è il sindaco di Ravenna Michele De Pascale con un post su Facebook, nella serata di venerdì. La scelta arriva dal presidente della regione, Stefano Bonaccini, a seguito del grave aumento di contagi degli ultimi giorni. In regione, su oltre 42mila tamponi effettuati, ci sono stati 3.246 nuovi positivi, di cui 1.278 asintomatici. 989 i guariti. Nella provincia di Ravenna i nuovi casi della giornata sono 268.  Asl Romagna ha segnalato una incidenza di 832 casi di positività ogni 100mila abitanti negli ultimi 14 giorni. Quanto ai ricoveri, 486 nei reparti Covid mentre le terapie intensive risultano occupate al 38%, al di sopra della soglia limite del 30%.

Istruzione in Zona Rossa

Sono sospese tutte le attività scolastiche ovvero le attività dei servizi educativi dell’infanzia (0 – 6) e quelle delle scuole di ogni ordine e grado si svolgono esclusivamente con modalità a distanza.  Resta garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. Sospesa la frequenza delle attività delle università e delle istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica, fermo il proseguimento di tali attività a distanza.

Spostamenti in Zona Rossa

Nelle zone rosse sono vietati tutti gli spostamenti , salvo quelli dettati da esigenze lavorative, motivi di necessità o salute. Non è possibile raggiungere le seconde case e visitate amici e parenti. E’ sempre consentito il rientro nella propria abitazione.

Ristorazione in Zona Rossa

In zona rossa le attività dei servizi di ristorazione sono sospese. Consentiti l’asporto (senza consumazione sul posto) e la consegna a domicilio per le attività di ristorazione fino alle 22

Attività commerciali in Zona Rossa

In zona rossa le attività commerciali al dettaglio sono sospese, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità. Chiusi parrucchieri e centri estetici. Aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie. Chiusi i mercati.

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.