Università: Bologna al top tra i mega atenei nella classifica Censis

Per molti studenti faentini “estate 2016” significherà, oltre a esame di maturità, europei di calcio e Olimpiade, anche “scelta dell’università”. Tenendo conto delle diverse sfaccettature che ogni corso di laurea ha nelle diverse università, tra i mega atenei italiani nessuno sembra essere meglio di Bologna. A dirlo non sono nè studenti nè professori, ma è la prestigiosa classifica Censis che ogni anno valuta, su vari parametri, le università italiane, classificandole in base al numero di iscritti. L’Alma Mater Studiorum si piazza al primo posto delle undici università italiane con più di 40mila iscritti, lasciando alle sue spalle l’ateneo di Padova (a quasi sei punti di distanza) e quello di Firenze (distaccato di sei punti). Per la compilazione della classifica, il Censis ha considerato cinque indicatori fondamentali: servizi, borse di studio e contributi, strutture, web, internazionalizzazione.

Classifica-censis
La classifica Censis 2016/17 dei mega atenei italiani (oltre 40mila iscritti)

Unibo al primo posto tra le università italiane

Borse di studio, servizi web e apertura all’internazionalizzazione: sembrano essere queste le tre chiavi vincenti che hanno permesso all’ateneo felsineo di piazzarsi al primo posto della classifica Censis, valida in vista del prossimo anno accademico 2016/2017. L’ateneo di Bologna detiene il titolo da sette anni consecutivi. Per un faentino “laurea” è spesso sinonimo di “università di Bologna“, sopratutto per via della vicinanza geografica dell’ateneo e per le sue sedi distaccate presenti nella stessa Faenza e a Forlì.

Rispondi