Stefania Sandrelli apre, torna Natalino Balasso: ecco i nomi del Teatro Masini 2016/2017

«Un’apertura intrigante»: così viene descritto il primo appuntamento, martedì 25 ottobre, della stagione 2016/2017 del Teatro Masini di Faenza. Il sipario si alzerà accogliendo lo spettacolo Il bagno di una new entry per il teatro faentino, Stefania Sandrelli, e proseguirà nel corso dell’anno con tanti nomi di grido. Ad avvicendarsi sul palco saranno artisti come Natalino Balasso, Ambra Angiolini, Raoul Bova, Sabina Guzzanti: una varietà di linguaggi e stili che vogliono rendere davvero il teatro come un appuntamento di cui possa godere “tutta la comunità”. La direzione artistica delle otto rassegne sarà gestita anche per questa edizione da Accademia Perduta/Romagna Teatri e, nello specifico sarà composta da Prosa – rassegna ammiraglia del Teatro Masini con sette spettacoli -, Comicità, Favole, Danza, Operetta, la rassegna “ibrida” Protagonisti e, in collaborazione con Emilia-Romagna Festival e Scuola Comunale Sarti, Musica. A queste si aggiunge anche la rassegna Al Ridotto, che nel corso dell’anno ospiterà anche docufilm.

Si riparte dalle 24mila presenze del 2015/2016

La stagione del Teatro Masini di Faenza riparte dai numeri dello scorso anno, che ha fatto registrare 24mila presenze con una crescita del 9% di spettatori. Un pubblico vario per età, interessi e gusti artistici. «È tutta la comunità faentina – ha dichiarato il sindaco Giovanni Malpezzi – a contribuire per tenere alta la qualità e varietà del teatro. Complessivamente la stagione teatrale costa circa 650mila euro: sono numeri importanti che è giusto far conoscere e che la comunità riesce a supportare grazie al contributo del Comune e degli sponsor». Un teatro che vuole essere sempre più luogo della cultura e della vita quotidiana delle persone. «Un teatro di qualità e in continuo movimento – afferma il vice sindaco Massimo Isola – aumenta il livello di analisi della nostra città. L’obiettivo è aggregare non solo un pubblico di addetti ai lavori ma tutte le persone».

Prosa: “Vogliamo entusiasmare, non accontentare”

La stagione 2016/2017 del Teatro Masini sarà aperta da Stefania Sandrelli
La stagione 2016/2017 del Teatro Masini sarà aperta da Stefania Sandrelli

In programma niente classici di Pirandello, Goldoni o Shakespeare: una scelta precisa che vuole rispondere a una valorizzazione del “teatro d’evasione” visti anche “gli anni difficili” che caratterizzano la nostra contemporaneità. «Per il teatro – ha dichiarato Claudio Casadio, condirettore artistico di Accademia Perduta – non sono anni felicissimi. Tanti grandi attori del passato non ci sono più, mentre nuove leve provengono spesso dal mondo televisivo. È necessario seguire questo cambiamento stando però attenti a scegliere il meglio evitando sia derive commerciali sia di nicchia». Il teatro, in questo contesto difficile, vuole essere un motore culturale della città. «Questo è un teatro per tutti – conferma Ruggero Sintoni, condirettore artistico di Accademia Perduta – e vuole generare appartenenza. Vogliamo entusiasmare, non accontentare il pubblico. Abbiamo scelto dei testi molto contemporanei e freschi: ci è sembrato giusto così».

Teatro Masini: Ambra Angiolini, Raoul Bova, Covatta e Iacchetti

Mar del Plata, produzione Accademia Perduta, andrà in scena da lunedì 6 a mercoledì 8 febbraio
Mar del Plata, produzione Accademia Perduta, andrà in scena da lunedì 6 a mercoledì 8 febbraio

Il cartellone di Prosa sarà inaugurato dalla “Prima nazionale” del riallestimento de Il bagno, commedia tutta al femminile diretta da Gabriel Olivares che avrà per protagonista una diva delle nostre scene e del cinema internazionale come Stefania Sandrelli, accanto all’altrettanto talentuosa figlia Amanda. Seguiranno: Ambra Angiolini e Francesco Scianna con Tradimenti di Harold Pinter; la Compagnia Attori & Tecnici con la commedia Weekend Comedy; Anna Bonaiuto, protagonista di Le serve di Jean Genet; l’intenso e drammatico Mar del Plata di Claudio Fava, co-produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri e Società per Attori, interpretata da Claudio Casadio, Giovanni Anzaldo e Fabio Bussotti e diretta da Giuseppe Marini; Raul Bova e Chiara Francini nella commedia Due, scritta e diretta da Luca Miniero; Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti, diretti da Gioele Dix, in Matti da slegare di Axel Hellstenius. “Fuori abbonamento” e in ampliamento della rassegna di Teatro Comico, Natalino Balasso tornerà al Masini per presentare il secondo capitolo de La cativissima, il cui “primo episodio” fu proposto nella scorsa stagione Teatrale.

Anche quest’anno gli Incontri con gli Artisti

Tornano a marzo Covatta e Iacchetti con lo spettacolo "Matti da slegare"
Torna a marzo la coppia Covatta e Iacchetti con lo spettacolo “Matti da slegare”

Un’occasione per incontrare gli attori anche al di fuori del personaggio che interpretano: gli attori e le compagnie degli spettacoli in abbonamento della rassegna di Prosa saranno poi protagonisti degli Incontri con gli Artisti, che avranno luogo presso il Ridotto del Masini nel secondo giorno della loro permanenza in città. Gli incontri si terranno alle ore 18 e saranno, come sempre, a ingresso gratuito. La nuova stagione del Teatro Masini di Faenza è realizzata grazie al sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Tampieri Financial Group e S.F.E.R.A. Farmacie Comunali di Faenza, Imola e Medicina.

2 pensieri riguardo “Stefania Sandrelli apre, torna Natalino Balasso: ecco i nomi del Teatro Masini 2016/2017

Rispondi