Talento, imprenditoria e futuro: martedì 3 maggio Faenza promuove l’innovazione

Per promuovere l’innovazione a Faenza ci vogliono idee, persone ma sopratutto un territorio in grado di supportare giovani e meno giovani nella realizzazione della loro impresa. Di questo si parlerà nel convegno “Talento + imprenditoria = futuro, l’ecosistema territoriale come leva di sviluppo”, che si terrà martedì 3 gennaio a Palazzo Naldi (Faenza, via San Giovanni Bosco, 1). Durante l’incontro, che avrà inizio alle ore 17:30, verranno approfonditi i temi dell’imprenditore come motore di sviluppo, la situazione occupazionale dei giovani italiani, il gap di imprenditorialità in Italia, il valore dell’imprenditorialità, la visione sul futuro, innovatività e creazione di valore, valore etico della concorrenza.

L’evento ospitato e promosso dalla Fondazione Banca del Monte in collaborazione con il Comune di Faenza, avrà come centro del dibattito la relazione di Valerio De Molli, amministratore delegato del Gruppo Ambrosetti, noto al grande pubblico per i convegni su temi economici di Cernobbio. Tra gli altri relatori, sarà presente il professore dell’università di Bologna Matteo Mura che presenterà i risultati di un studio statistico relativo al sistema delle imprese del territorio. Seguiranno gli interventi di Chiara Leonardi, ricercatrice del Polo tecnologico faentino e le conclusioni di Gianluca Giovannetti, dirigente di azienda. A chiusura dell’evento verrà presentato il progetto del Contamination Lab “Small City Big Stories” il cui intento è quello di valorizzare, tramite webdoc e video interviste, venti aziende innovative del territorio faentino.

Arriva a Faenza la Start Cup Emilia Romagna

La giornata del 3 maggio sarà l’occasione per passare subito dalle parole ai fatti. A partire dalle ore 14 farà tappa ai Salesiani la Start Cup Emilia Romagna, una business plan competition finalizzata a favorire la nascita di nuove imprese ad alto contenuto innovativo e rivolta a persone e a team interessati a sviluppare idee imprenditoriali e innovative. Il Barcamper attrezzato della Regione Emilia Romagna, posteggiato ai Salesiani, ospiterà brevi incontri di presentazione delle idee e agevolerà le candidature dei proponenti faentini: la scadenza successiva per l’iscrizione al concorso è fissata al 3 giugno 2016. Ai vincitori del concorso oltre a premi in denaro e benefit previsti a livello regionale, verrà data la possibilità di essere ospitati presso il Contamination Lab di Salesiani 2.0 oppure presso l’Incubatore Torricelli (grazie alla disponibilità di Centuria Agenzia per l’Innovazione della Romagna) per poter realizzare il proprio progetto.

“Hai un’idea che spacca?”, scadenza il 31 maggio 2016

Le opportunità per chi vuole mettersi in gioco tramite idee imprenditoriali non finiscono qui. E’ di questi giorni, infine, sempre dal Contamiantion Lab, la pubblicazione del concorso “Hai un’Idea che Spacca?” rivolto a giovani studenti superiori e universitari del territorio della Romagna faentina in età compresa tra i 16 e i 27 anni. Il bando resterà aperto dal 18 aprile 2016 al 31 maggio 2016.

Rispondi