Online il nuovo sito dei musei della Romagna faentina

Un unico portale per conoscere le attività e le iniziative di Palazzo Milzetti a Faenza, del Giardino delle Erbe a Casola Valsenio, oppure della Grotta di Re Tiberio a Riolo Terme. Il Servizio Musei dell’Unione della Romagna faentina ha completato la realizzazione di un sito web dei ventisei musei attualmente presenti nel territorio della Romagna faentina. Il portale è consultabile all’indirizzo: www.miurf.it. Con un semplice collegamento il sito indirizza sia alle realtà più strutturate, sia a quei musei sprovvisti al momento di un proprio portale ufficiale ma che hanno fornito o potranno mettere a disposizione in futuro materiale da inserire.

Miurf: per restare aggiornati arriva la newsletter tramite WhatsApp

Il sito vuole offrire servizi soprattutto nella comunicazione tra utenti e musei, in particolare sono a disposizione due nuovi servizi: un sistema di agenda integrata, per promuovere gli eventi e le mostre organizzate da ogni singolo museo, e un canale social d’informazione basato sull’utilizzo di WhatsApp. Riguardo ai contenuti del sito un esempio molto interessante è dato dalle pagine realizzate per il Museo geologico all’aperto del Monticino di Brisighella: oltre alle informazioni generali sono infatti presenti i testi e le immagini dei diciotto pannelli collocati lungo il percorso di visita. Il medesimo percorso è evidenziato su una specifica mappa di Google e, abbinato all’app dedicata, diventa georeferenziato indicando sullo smartphone l’esatta posizione del visitatore rispetto all’intero percorso e alla collocazione dei diciotto pannelli.

Il canale informativo basato su WhatsApp è un ottimo strumento di comunicazione e informazione per essere sempre aggiornati sulle proposte e attività dei musei della Romagna Faentina. Questo servizio invierà, infatti, comunicati sulle attività di tutti i ventisei musei. Per iscriversi al servizio è sufficiente inviare un messaggio di richiesta tramite Sms o attraverso WhatsApp al 337 1500608, con il seguente testo: “Iscrivimi”.

Attraverso il sito sarà possibile monitorare l’agenda delle mostre ed eventi

Il calendario degli eventi dei musei è anch’esso basato sulla tecnologia Google, non solo fornisce date e appuntamenti degli eventi museali ma consente di utilizzare al meglio tutti i servizi forniti dal sistema. E’ possibile collegare l’intera agenda dei musei o un singolo evento alla propria agenda, consultarla e condividerla su smartphone o Pc. La ricerca degli eventi in agenda è molto semplice perché personalizzabile per singolo Comune. Ad esempio, nelle pagine del sito Miurf dedicate a Riolo Terme e al Museo del Paesaggio nella Rocca è inserito il calendario con indicazione di tutti gli appuntamenti di Riolo Terme, previsti sia nella Rocca che nella Grotta del Re Tiberio e nella sala espositiva di San Giovanni.

Nicola Iseppi: “Uno strumento che garantisce ordine e funzionalità”

Il sito è stato realizzato e gestito direttamente dal Servizio Musei dell’Unione della Romagna faentina, senza alcun incarico professionale esterno. «Sono molto contento e soddisfatto di questa iniziativa del Servizio Musei dell’Urf – afferma Nicola Iseppi, sindaco di Casola Valsenio e responsabile cultura dell’Unione – perché rappresenta un primo importante passo per la creazione di una vera comunità fra i cittadini dell’Unione. In questi anni ci siamo impegnati molto per strutturare l’Unione, conferire e garantire la continuità dei servizi, ora dobbiamo lavorare per mettere a sistema le ricchezze dell’Unione, quelle maggiormente a contatto dei cittadini». «Questo portale – conclude Iseppi – è un’idea semplice e molto funzionale che può essere replicata per molte altre attività, così da perseguire maggiore ordine, funzionalità e visibilità. Dobbiamo creare delle reti e mettere a sistema ciò che ogni Comune o Associazione può già fornire, ne avremo tutti un giovamento. Intanto possiamo iniziare a utilizzare e promuovere questo nuovo servizio».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.