Anacleto: positiva la summer school per aiutare i bimbi a vincere l’autismo

Con una media di sette bambini a settimana e una trentina di partecipanti complessivi si è chiusa questa settimana la Summer School del Centro Educativo Anacleto. Il progetto, che nasce per dare continuità al lavoro svolto durante l’inverno e per permettere a bimbi con disturbi dello spettro autistico e dello sviluppo di sperimentarsi in nuovi contesti, ha coinvolto tre diverse location: la scuola materna Marri-S.Umiltà di Faenza, l’asilo nido Il Canguro di Porto Fuori (Ravenna) e, infine, il camping Villaggio del Sole di Marina Romea dove, nel mese di agosto, si sono riuniti tutti i bimbi di tutti i centri. «La formula nel contesto del camping – racconta la psicologa Alessandra Annibali – è stata la stessa dello scorso anno. Le famiglie potevano scegliere se far fare solo la settimana “scolastica” oppure se alloggiare presso il campeggio».

La summer school di Anacleto: “Un’opportunità per questi bambini di crescere e divertirsi”

Così, se nei mesi di giugno e luglio i bimbi coinvolti hanno potuto sperimentarsi in contesti diversi dal centro quali asili e materne, è nel mese di agosto che la Summer School ha assunto i tratti di una vera e propria vacanza: «Oltre a consentirci di non interrompere le terapie – prosegue Annibali – la Summer School al camping è un’opportunità importante per fare esperienza in un contesto estremamente naturale. I bimbi che hanno partecipato, di età compresa tra i 3 e i 10 anni, hanno così potuto sperimentarsi in una situazione ambientale diversa e hanno potuto utilizzare le competenze apprese durante l’anno. Anche per noi operatori è stata un’esperienza molto formativa perché abbiamo potuto testare in maniera organizzata la rotazione del personale sui bimbi e, nella settimana di Ferragosto, abbiamo fatto una vera e propria formazione sul campo grazie alla presenza Fabiola Casarini, ricercatrice del Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia».

Le summer school si sono svolte a Faenza, Porto Fuori e Marina Romea

Per il centro educativo Anacleto la Summer School a Marina Romea rappresenta infatti un momento di incontro con altre strutture che basano il loro lavoro su tecniche proprie dell’analisi del comportamento applicata (ABA). In particolare, come già accaduto lo scorso anno, hanno alloggiato a Marina Romea e partecipato alle attività anche i bimbi che frequentano la Scuola delle Stelle di Elisa Galanti di Reggio Emilia.

Il progetto, che risponde a una forte necessità delle famiglie coinvolte, è reso possibile grazie alla partecipazione congiunta degli operatori di Progetto Crescita, del Consorzio Solco, della Società Gestione Campeggi proprietaria del Villaggio del Sole, che da anni promuove un’ospitalità inclusiva e ha contribuito attivamente alla realizzazione della Summer School, tramite il bando «Adotta un progetto sociale, diventa un’azienda solidale» del Comune di Ravenna. Il progetto della Summer School quest’anno, per la prima volta, è stato sostenuto anche dalla Fondazione Del Monte di Bologna e Ravenna che continuerà a sostenerlo anche per lo svolgimento delle attività “invernali” di Anacleto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.