Donati 18mila euro dall’Aser all’Unione della Romagna faentina per famiglie in difficoltà

Da undici anni, le famiglie in difficoltà del comprensorio faentino ricevono un aiuto annuale da parte di Aser, l’Agenzia di onoranze funebri a controllo pubblico attraverso l’iniziativa ‘Buoni in famiglia’ che, grazie ad un accordo tra Aser e l’Unione della Romagna Faentina, destina l’1 per cento del fatturato dell’azienda sviluppato nel territorio ai Servizi alla comunità dell’Unione faentina per aiutare i programmi di sostegno alle famiglie in difficoltà. Quest’anno sono stati donati oltre 18mila euro.

18mila euro alle famiglie in difficoltà

Oltre a questo Aser garantisce a titolo gratuito, solo all’Unione faentina, dieci servizi l’anno di onoranze funebri a indigenti i cui familiari non riescono a sostenere i costi. Relativamente all’ultimo anno, Aser ha versato ai Servizi alla comunità 11 mila euro in prestazioni funerarie gratuite e l’importo di 7.660 euro, pari all’1% del fatturato dei servizi svolti nell’Unione. Quest’anno la somma è stata destinata dai Servizi alla comunità dell’Unione della Romagna Faentina all’associazione Grd-Genitori di ragazzi con disabilità della Bottega della Loggetta, progetto di inclusione sociale.

Importante il sostegno alle persone con disabilità

“Aser -ha detto il sindaco Massimo Isola– è una delle società che fa parte di Ravenna Holding che, come le altre che la compongono, lavorano bene sui nostri territori e garantiscono alle comunità di gestire al meglio i servizi dedicati i cui risultati non sono sempre scontati. Ravenna Holding ha una guida sicura che nel tempo ha permesso agli enti del tessuto economico dei soggetti a guida pubblica che sono riusciti a garantire da un lato servizi efficienti e dall’altro la possibilità di assegnare alla comunità un ritorno. Aver quindi scelto di dedicare una parte del bilancio di Aser a questioni sociali è davvero importante e lodevole. Quest’anno abbiamo deciso che il contributo venisse dedicato alla Bottega della Loggetta, una realtà importante per il nostro territorio, che porta avanti da diversi anni progetti di emancipazione per i ragazzi che segue”. “L’associazione GRD Faenza – ha spiegato l’assessore al Welfare Davide Agresti– da quasi vent’anni si occupa di supportare famiglie con ragazze o ragazzi con disabilità grazie a percorsi di formazione, sostegno, inserimento lavorativo e autonomia residenziale. Una realtà dinamica che nel tempo ha saputo trasformarsi. L’attenzione che Aser e Comune di Faenza destinano tramite questa donazione vuole essere un ulteriore rinforzo alle sue attività e alle persone che ne beneficiano”.

I commenti di Patrizia Masetti e Antonio Bandini

“Sin dal 2008 -ha spiegato Patrizia Masetti, presidente di Aser– ogni anno, la società versa l’uno per cento del proprio fatturato ai Servizi alla Comunità dei Comuni di Ravenna e di Faenza. Inoltre, forniamo i servizi funerari gratuiti per gli indigenti, cui si fa carico interamente senza chiedere nulla alle amministrazioni comunali. Anche per il futuro la società ha mantenuto tutte le iniziative di rilevanza e di interesse sociale, tra cui la possibilità, a chi ne faccia richiesta, di rateizzare la spesa relativa ai funerali”. “Questa buona pratica – ha detto Antonio Bandini, vicepresidente di Ravenna Holding-, che a Faenza si può dire aver centrato l’obiettivo, sarebbe da esportare anche altrove perché la modalità, propria di questo progetto, di intendere il sociale attraverso una maggiore responsabilizzazione del privato quale unica possibilità di traguardare una possibilità di crescita e futuro è un tema che crediamo debba essere portata anche in altre realtà”.

Che cos’è Aser

La presenza pubblica nel settore delle onoranze funebri è largamente diffusa nella nostra regione e, nel nostro territorio si è consolidata a tal punto da diventare un riferimento per i cittadini. Per assolvere a questo servizio, nel giugno 2006, nasce A.SE.R, Azienda Servizi Romagna srl, rilevando il ramo d’azienda da Hera. Il compito che deriva da tale continuità con l’amministrazione pubblica pone alla base della attività di Aser l’etica della correttezza e della disponibilità nello svolgimento del proprio incarico e nei rapporti con i clienti. ASER attualmente è a totale controllo di Ravenna Holding S.p.A, la società rappresentante il Comune di Ravenna, Cervia e Faenza che si fa carico della gestione dei servizi per la comunità. Per affermare il senso di questa mission ASER si è dotata della Carta dei Servizi strumento di controllo di questo delicatissimo settore dove è necessario un alto livello di attenzione e di serietà per tutelare i cittadini in un momento emotivamente così intenso. L’intento di ASER nel fare proprio questo strumento è quello di impegnarsi nei confronti dei propri clienti, nel momento doloroso in cui tali diventeranno, a rispettare le modalità di svolgimento del servizio rese esplicite in questo documento. La Carta dei Servizi si pone come
punto di riferimento per l’informazione sui servizi e come strumento di controllo rispetto al comportamento concretamente tenuto dall’impresa nell’erogazione del servizio. Dal 2010 al 2021, Aser, nell’ambito del progetto ‘Buoni in famiglia, ha donato ai servizi sociali di Ravenna e Faenza oltre 260mila euro.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne e poi in Italianistica e Scienze linguistiche all’Università di Bologna. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.