Innovazione: il 15 dicembre la Fondazione Banca del Monte presenta “La Città Contendibile”

Un evento pubblico per raccontare l’azione della Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio di Faenza attraverso il Progetto Salesiani 2.0 e per tracciare le linee guida future in vista del passaggio di testimone alla presidenza. Si terrà venerdì 15 dicembre a Palazzo Naldi, presso l’ex complesso dei Salesiani (via San Giovanni Bosco, 1) con inizio alle ore 18, l’eventoLa Città Contendibile: gli Scenari e il Passaggio di testimone”, un incontro aperto a tutta la cittadinanza durante il quale verrà tracciato un bilancio sull’azione dell’ente in città e verranno tratteggiati gli scenari futuri con in vista, nella primavera 2018, il cambio della guardia al vertice: dopo quasi otto anni di mandato, non rinnovabili, il presidente Alberto Morini lascerà la guida della Fondazione, ruolo ricoperto dal 2010.

“Il Passaggio di testimone”: la sintesi di 8 anni di Alberto Morini alla guida della Fondazione

Alberto Morini, presidente della Fondazione Banca del Monte di Faenza.

L’evento sarà l’occasione per tracciare un bilancio degli obiettivi raggiunti in quasi otto anni di mandato alla guida della Fondazione e gli scenari futuri dell’ente con la presentazione del Piano Triennale 2018-2020. «All’inizio del mandato ci eravamo posti il tema di favorire gli investimenti piuttosto che i meri contributi a fondo perduto – spiega il presidente Alberto Morini – finalizzandoli alla creazione del valore e in ottica di innovazione capace di fare rete con altri attori. L’operazione sul complesso degli ex Salesiani, anche dal punto di vista delle ricadute lavorative che ha generato, è lì e tangibile, accompagnato dalla rinascita di un’area del centro storico importante. Il Contamination Lab è la risposta al tema delle nuove generazioni e dell’innovazione accompagnato al sostegno a quegli attori che vi concorrono, penso al Corso di Chimica dei Materiali». A parlare sono anche i numeri di questi otto anni: dal 2010 la Fondazione ha fatto erogazioni a beneficio del territorio per 2.161.051 euro, investimenti per 4.418.908 euro, incrementato due volte e mezzo la riserva strategica della Fondazione per le erogazioni, senza fare un euro di debiti. «Abbiamo finalizzato l’intervento della Fondazione – precisa Morini – coniugando visione, obiettivi e sostenibilità». Nel frattempo si avvia alla conclusione il 2017 della Fondazione, un anno concluso incrementando ulteriormente i fondi a riserva, erogati in linea con la programmazione; e già si stanno stanziando i plafond necessari nel 2018 con i bandi per le scuole e l’intervento istituzionale a fianco del Mic per gli 80 anni del Premio Faenza.

Give Back di alcuni team ospitati dal 2014 a oggi al Contamination Lab

Salesiani 2.0
Palazzo Naldi, sede del Contamination Lab.

Nato nel settembre del 2014, il pre-incubatore Contamination Lab è uno spazio con sede a Palazzo Naldi dove giovani studenti con diverse skills possono contaminarsi e condividere nuove idee imprenditoriali. Tra i case history sviluppati in questi anni, nel corso dell’evento esporranno la loro esperienza all’interno del Contamination Lab Federico Tassinari (Opera Visual), Francesco Ghini (BuonSenso Faenza), Davide Bulzaga (Mens Sana) e Filippo Gianessi (Collettivo GG e Small City Big Stories). Al termine della loro esposizione sarà presentata la pubblicazione “La Città Contendibile”, che ripercorre il Progetto Salesiani 2.0. «È l’idea di una città connessa – spiega Morini – sveglia notte e giorno, ricettiva a stimoli e nuove idee: è quello che in piccolo abbiamo voluto creare ai Salesiani e spero che il messaggio sia passato. Il Contamination Lab rappresenta un tassello di un sistema più ampio di pre-incubatori su cui la Fondazione continuerà a lavorare per aprire relazioni e contatti”.

Progetto Salesiani 2.0: Giovani, Innovazione, Territorio

Le linee guida future della Fondazione per il prossimo triennio continueranno lungo il percorso tracciato, prestando attenzione al futuro e alle nuove generazioni. Per questo durante l’evento del 15 dicembre un panel di esperti di primo piano approfondirà temi legati ai giovani, all’innovazione e all’imprenditorialità. Tra i relatori Gianluca Giovannetti (Chief Information, Process and Business Transformation Officer), l’avv. Paolo Bontempi e il prof. Matteo Mura (Università di Bologna –Dipartimento di Scienze Aziendali). A moderare gli interventi sarà Elisa Bertoni. A conclusione dell’incontro sarà aperta al pubblico la Sala del Consiglio di Palazzo Naldi con all’interno un’esposizione di schizzi e componimenti poetici inediti dell’Architetto Filippo Monti. La presentazione delle opere è a cura di Alessandro Tabanelli.

Rispondi