“Faenza Square” in Cina, il racconto della sua nascita giovedì 24 al Mic

Una giornata per scoprire tutto sulla piazza che porterà il nome di Faenza a migliaia di chilometri di distanza, in Cina. Il racconto in immagini e video di “Faenza Square” a Jingdezhen, città cinese – famosa in tutto il mondo per la porcellana – gemellata con Faenza – una delle capitali mondiali della ceramica -, verrà presentato al Mic di Faenza giovedì 24 novembre alle ore 18.

La piazza cinese progettata a Faenza

“Faenza Square” é stata inaugurata lo scorso 19 ottobre 2016 a Jingdhezen, in Cina: uno spazio urbano interamente progettato dai tecnici del settore urbanistico del Comune di Faenza, che riprende alcune forme e simboli della città italiana, la cui identità storica e culturale è strettamente legata alla ceramica, alla maiolica in particolare.

Un gemellaggio in nome della ceramica

piazza faenza cina
La piazza di Faenza Square inaugurata in Cina nell’ottobre 2016

La realizzazione di una piazza dedicata a Faenza, idea nata dagli amministratori cinesi, rappresenta un grandissimo riconoscimento per la tradizione ceramica faentina, privilegiata in questa scelta rispetto ai molti altri importanti centri della ceramica famosi nel mondo. Portata a termine in meno di tre anni, “Faenza Square” copre un’area di oltre 2.300 metri quadri e si trova all’interno di un nuovo quartiere di Jingdhezen, il Taoxichuan Ceramic District, sede di antiche manifatture e fornaci ceramiche, interessata da un’importante opera di riqualificazione urbanistica.

Durante la presentazione interverranno il sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi, Massimo Isola (assessore alla Ceramica), Domizio Piroddi (assessore all’Urbanistica), Ennio Nonni (dirigente Settore Territorio), Benedetta Diamanti (dirigente Settore Cultura), Claudia Casali (direttrice Mic).

Rispondi