Eraldo Baldini apre il sipario dell’Arena delle balle di paglia

Un’arena speciale che dal 14 al 19 luglio ospiterà al suo interno circa 40 spettacoli in sei palchi e oltre quattordici installazioni. Un’arena fugace e per questo speciale che al suo interno ospiterà concerti, opere di land art e un’atmosfera capace di entrare in contatto con la natura della campagna romagnola. L’arena di cui stimo parlando non è costruita né in legno né in marmo, ma con balle di paglia portate da oltre 70 volontari a Cotignola, località in provincia di Ravenna, dove il fiume Senio incontra il Canale emiliano romagnolo.

Lo scrittore Eraldo Baldini, musica etnica, visite guidate e plurisensoriali: sono questi alcuni degli appuntamenti che animeranno giovedì 14 luglio la giornata inaugurale della nuova edizione di “Nell’arena delle balle di paglia”: ad aprire il sipario dei numerosi eventi alle 18.30 si svolgerà “Dal museo al paesaggio”, una visita guidata alle mostre di Denis Riva e di Marina Girardi e Rocco Lombardi, in corso al Museo civico Luigi Varoli; una passeggiata che coinvolge i cinque sensi (ci saranno assaggi a cura dello chef Alessandro Miroballo) e che si concluderà all’Arena.

La rassegna ideata da Primola di Cotignola

La rassegna, come nelle passate edizioni, si distingue per un’offerta culturale che esplora più ambiti: musica, teatro e narrazione si combinano e creano un contesto non replicabile altrove, in continuo dialogo con il luogo. L’associazione Primola di Cotignola ha costruito un calendario che raccoglie numerosi appuntamenti dislocati in sei luoghi differenti: il palco dell’Arena, la Golena dei poeti, il Canale del mulino, il Ridotto balle, il Casone-teatro Ercolani e la Golena dei morti felici; a questi si aggiungono altri luoghi di passaggio, come le carraie e scorci particolari che caratterizzano la campagna cotignolese.

Con Eraldo Baldini alla scoperta dei miti di Romagna

Gli altri appuntamenti della giornata inaugurale prevedono al Ridotto balle, piccola “Arena” a fianco di quella principale, una lezione sui miti e i riti nella Romagna del passato, tenuta dallo scrittore e antropologo Eraldo Baldini, intervistato alle ore 20 dallo studioso di cultura romagnola Giuseppe Bellosi.
Alle 21 nella Golena dei poeti ci sarà la presentazione del fumetto “L’Argine”, mentre al Casone teatro Ercolani alle 21.30 e in replica alle 22.40 lo spettacolo teatrale “E’ ball”: è la storia di Ezia, donna emarginata di un paese della campagna romagnola, vittima delle dicerie della gente, continuamente in cammino alla ricerca di un uomo da sposare. Lo spettacolo ideato e recitato da Roberto Magnani vedrà anche la partecipazione di Simone Marzocchi, testo di Nevio Spadoni (posti limitati, prenotazione obbligatoria al 333 418 3149; ingresso 10 euro).

Arena delle balle di paglia: la musica della prima giornata

Alle 22 nel palco dell’Arena ci sarà invece il concerto di Saba Anglana, una cantante dalle mille sfumature, artista, scrittrice, di padre italiano e madre etiope, nata a Mogadiscio, oggi vive a Torino; in concerto con le lingue del Mediterraneo, un lavoro tra l’Africa orientale e le atmosfere del sud Europa. Alle 23.15 ultimo appuntamento della serata con “Di’, questi anni Ottanta?”, racconto autobiografico con chitarre sugli anni Ottanta, di e con Massimiliano Morini (voce e chitarra), accompagnato da Lorenzo Gasperoni (chitarra).

Le foto di Ritratti d’arena di Daniele Casadio

Per i bambini alla Golena dei poeti dalle 18.30 “Incantesimi di paglia”, un grande gioco per correre e liberare il pensiero, per saltare e per scoprire cose nuove, per divertirsi nel mondo reale con la fantasia dell’immaginazione e con le suggestioni della paglia. Tutte le sere dalle 19.30 è allestito un set fotografico di ritratti d’Arena a cura del fotografo professionista Daniele Casadio. Per il ristoro è allestito il bar delle acacie, aperto dalle 18.30. Per accedere all’Arena giovedì sera è richiesto un contributo di almeno 2 euro.

Tutte le informazioni su come raggiungere l’Arena, la mappa dei luoghi e il programma completo sono disponibili sul sito internet dell’associazione Primola Cotignola e alla pagina Facebook “Nell’Arena delle balle di paglia”.

Rispondi