Dialetto romagnolo protagonista al circolo I Fiori per l’anteprima di Musica delle Aie

Torna per il sesto anno – e in nuovo spazio – la serata-evento dedicata alla celebrazione del dialetto romagnolo, per assaporarne tutte le possibili declinazioni artistiche, dalla prosa alla poesia, dalla canzone al teatro. Non un convegno né uno spettacolo convenzionale, ma un vero e proprio reading performativo dedicato alla lingua dei nostri padri e dei nostri nonni. “Scor cum ut à insigné tu mé! Ad mert!” si svolgerà martedì 9 aprile alle 21 al Circolo i Fiori, in via in via Di Sopra 34, nel Borgo Durbecco a Faenza, e costituirà l’anteprima del festival La Musica nelle Aie, che si svolgerà a Castel Raniero dal 9 al 12 maggio 2018.

L’evento giunto al 6° anno per celebrare con musica e teatro il dialetto

L’evento, nato in collaborazione col settimanale setteserequi e il Circolo I Fiori, coinvolgerà poeti, scrittori, musicisti, cantanti, attori, studiosi e amanti del nostro dialetto, tutti chiamati a prendere posto davanti a un microfono per far riscoprire la semplice bellezza comunicativa e l’eclettismo espressivo del nostro dialetto in un contesto comunitario, proprio di una lingua letteralmente nata, cresciuta ed evoluta fra la gente, nelle aie, nelle piazze, nei bar.

I protagonisti della serata del 9 aprile

Il cast del partecipanti è composto dagli attori Gianni e Paolo Parmiani, il professore, attore e cultore delle tradizioni Mario Gurioli, le cantanti Serena Bandoli e Lisa Cottifogli, la poetessa Laura Turci, il «punk di campagna» Valentino Bettini dei Koppertoni, Il cantante Cres (ex Radìs), il cantautore dialettale Adriano «Cico» Cicognani, il poeta e dicitore romagnolo Lorenzo Scarponi e i Balconi, formazione musicale guidata dal poeta Carlo Falconi.

Ingresso libero

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.