Il Mei premia Pinguini tattici nucleari ed Eugenio in via Di Gioia a Sanremo 70

Il Mei, Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante kermesse della scena musicale indipendente ed emergente italiana, torna nuovamente a Sanremo in occasione del Festival 70, per celebrare anche i suoi 25 anni alla prossima edizione dal 2 al 4 ottobre 2020 a Faenza. A Sanremo dal 4 all’8 febbraio ci saranno appuntamenti quotidiani live in piazza Brescia e in tanti altri spazi della città dei fiori. Il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti prosegue così come ogni anno nel suo percorso a favore di una presenza autonoma e distinta e ben chiara e precisa della filiera creativa musicale indipendente emergente italiana che merita sempre più maggiori spazi e risorse e maggiore valorizzazione sui media, sui palchi e online.

I Pinguini tattici nucleari miglior artisti indie a Sanremo

Mercoledì 5 febbraio alle ore 18 in piazza Bresca saranno consegnate: Targa Mei al Miglior Artista Indipendente al Festival di Sanremo 2020 ai Pinguini Tattici Nucleari, dopo avere premiato gli anni precedenti Lo Stato Sociale e The Zen Circus solo per citare gli ultimi, e Targa Mei Giovani agli Eugenio in Via di Gioia, già premiati al Mei di Faenza alcuni anni fa, per il loro impegno sui temi ambientali , fondamentali per il nostro futuro, presenti a Sanremo Giovani 2020.

 

Gli altri premiati dal Mei

Inoltre, Premio Speciale Mei ai WakeUpCall per l’omaggio a Domenico Modugno con la loro rivisitazione di Volare, un impegno del Mei a favore di Domenico Modugno che ha portato Sanremo a dedicargli una opera di Marco Lodola davanti al Teatro Ariston e le luminarie lungo la città e un omaggio sul palco con Tiziano Ferro, e, infine, Targa Mei Speciale a Marco Sentieri per l’impegno sociale contro il bullismo presente a Sanremo Giovani 2020.

Il punto sugli stati generali della musica emergente

Durante il Mei Days che proseguirà dal vivo fino all’8 ottobre al Festival di Sanremo 70 saranno presentati i punti degli Stati Generali della Musica Emergente realizzati da AudioCoop, Aia – Associazione Italiana Artisti, Rete dei Festival, It – Folk, Anat e Asmea, Cafim, Silb, Premio dei Premi, Forum del Giornalismo Musicale insieme a LazioSound, Rock Targato Italia, Disco Days, Calabria Sona e Giovani Talenti della Terra di Romagna con il supporto dell’Osservatorio Giovani dell’Universita’ Federico II di Napoli, ATCL Lazio e Classic Rock on Air e il patrocinio dell’Agenzia Nazionale Giovani che hanno coinvolto oltre 600 operatori della scena musicale indipendente italiana e sintetizzato in 13 punti gli interventi da realizzarsi a favore dei giovani musicisti emergenti, presentati al Mibact, Ministero Giovani e Sport, Presidenza del Senato, Presidente Commissione Cultura del Senato, Rai, Siae, Nuovo Imaie e ad altri soggetti istituzionali, riscuotendo grande interesse e puntando a realizzarne i punti per il rinnovamento della musica del nostro paese. Tra questi, dopo gli incontri realizzati, il primo intervento di rilievo è certamente stato quello che ha riconosciuto i videoclip come opera d’arte ottenendo il tax credit grazie al Decreto del Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini.

Durante il Mei 25 al Festival di Sanremo 70 sarà presentato anche il contest che il Mei realizzerà per ricordare i 100 anni di Cesare Andrea Bixio, come partner della mostra aperta da pochi giorni a Roma. Il programma è a cura di Marco Mori e Christian Gullone in collaborazione con Angelo De Cave e Ivana Stjepanovic.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.