Il Mei premia Pinguini tattici nucleari ed Eugenio in via Di Gioia a Sanremo 70

Il Mei, Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante kermesse della scena musicale indipendente ed emergente italiana, torna nuovamente a Sanremo in occasione del Festival 70, per celebrare anche i suoi 25 anni alla prossima edizione dal 2 al 4 ottobre 2020 a Faenza. A Sanremo dal 4 all’8 febbraio ci saranno appuntamenti quotidiani live in piazza Brescia e in tanti altri spazi della città dei fiori. Il Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti prosegue così come ogni anno nel suo percorso a favore di una presenza autonoma e distinta e ben chiara e precisa della filiera creativa musicale indipendente emergente italiana che merita sempre più maggiori spazi e risorse e maggiore valorizzazione sui media, sui palchi e online.

I Pinguini tattici nucleari miglior artisti indie a Sanremo

Mercoledì 5 febbraio alle ore 18 in piazza Bresca saranno consegnate: Targa Mei al Miglior Artista Indipendente al Festival di Sanremo 2020 ai Pinguini Tattici Nucleari, dopo avere premiato gli anni precedenti Lo Stato Sociale e The Zen Circus solo per citare gli ultimi, e Targa Mei Giovani agli Eugenio in Via di Gioia, già premiati al Mei di Faenza alcuni anni fa, per il loro impegno sui temi ambientali , fondamentali per il nostro futuro, presenti a Sanremo Giovani 2020.

 

Gli altri premiati dal Mei

Inoltre, Premio Speciale Mei ai WakeUpCall per l’omaggio a Domenico Modugno con la loro rivisitazione di Volare, un impegno del Mei a favore di Domenico Modugno che ha portato Sanremo a dedicargli una opera di Marco Lodola davanti al Teatro Ariston e le luminarie lungo la città e un omaggio sul palco con Tiziano Ferro, e, infine, Targa Mei Speciale a Marco Sentieri per l’impegno sociale contro il bullismo presente a Sanremo Giovani 2020.

Il punto sugli stati generali della musica emergente

Durante il Mei Days che proseguirà dal vivo fino all’8 ottobre al Festival di Sanremo 70 saranno presentati i punti degli Stati Generali della Musica Emergente realizzati da AudioCoop, Aia – Associazione Italiana Artisti, Rete dei Festival, It – Folk, Anat e Asmea, Cafim, Silb, Premio dei Premi, Forum del Giornalismo Musicale insieme a LazioSound, Rock Targato Italia, Disco Days, Calabria Sona e Giovani Talenti della Terra di Romagna con il supporto dell’Osservatorio Giovani dell’Universita’ Federico II di Napoli, ATCL Lazio e Classic Rock on Air e il patrocinio dell’Agenzia Nazionale Giovani che hanno coinvolto oltre 600 operatori della scena musicale indipendente italiana e sintetizzato in 13 punti gli interventi da realizzarsi a favore dei giovani musicisti emergenti, presentati al Mibact, Ministero Giovani e Sport, Presidenza del Senato, Presidente Commissione Cultura del Senato, Rai, Siae, Nuovo Imaie e ad altri soggetti istituzionali, riscuotendo grande interesse e puntando a realizzarne i punti per il rinnovamento della musica del nostro paese. Tra questi, dopo gli incontri realizzati, il primo intervento di rilievo è certamente stato quello che ha riconosciuto i videoclip come opera d’arte ottenendo il tax credit grazie al Decreto del Ministro per i Beni Culturali Dario Franceschini.

Durante il Mei 25 al Festival di Sanremo 70 sarà presentato anche il contest che il Mei realizzerà per ricordare i 100 anni di Cesare Andrea Bixio, come partner della mostra aperta da pochi giorni a Roma. Il programma è a cura di Marco Mori e Christian Gullone in collaborazione con Angelo De Cave e Ivana Stjepanovic.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.