Carlo Mazzotti: il 10 novembre in Biblioteca la presentazione degli atti del convegno

In occasione del centenario della Prima guerra mondiale, venerdì 10 novembre, alle ore 17.30, nella sala Dante della Biblioteca comunale manfrediana sarà presentato il libro I cattolici faentini e l’”inutile strage”. Carlo Mazzotti un prete pacifista, edito sia in formato cartaceo che digitale da Homeless Book. Si tratta degli atti del convegno su Carlo Mazzotti, realizzato nell’ottobre del 2015 nella Biblioteca comunale di Faenza.

La storia di un prete pacifista al tempo della Prima guerra mondiale

Il libro inquadra il mondo cattolico del periodo e analizza la figura del canonico faentino che da uomo di Chiesa e da protagonista del mondo sociale e cooperativo locale, testimoniò il disagio profondo che gli eventi drammatici della Prima guerra mondiale produssero nelle comunità locali. La pubblicazione sarà presentata da Silvia Fanti, operatrice della Biblioteca, che ne ha curato anche la realizzazione finale. Interverranno, inoltre, don Marco Ferrini, che ha studiato a lungo le altre figure che hanno distinto la Chiesa faentina, il direttore dell’Istituto storico della Resistenza della provincia di Ravenna Giuseppe Masetti, Everardo Minardi, consigliere della Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche, e Alessandro Montevecchi, presidente della Società Torricelliana di scienze, lettere e arti.

I testi sono di Rocco Cerrato, già docente presso l’Università di Urbino, Giuseppe Fagnocchi, direttore del Conservatorio musicale di Rovigo, Silvia Fanti, Alberto Fuschini, studioso e libraio, Enrico Gaudenzi, studioso e docente di scuola primaria, Silva Gurioli, già funzionaria presso la Regione Emilia Romagna, Gian Luigi Melandri, studioso e docente di scuola superiore, Daniele Menozzi, docente presso l’Università di Bologna e Laura Orlandini, ricercatrice.

L’incontro su Carlo Mazzotti venerdì 10 novembre in sala Dante

Il volume è stato realizzato con il contributo del Comune di Faenza, la Biblioteca comunale manfrediana, l’Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Ravenna, la Diocesi di Faenza-Modigliana, la Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche e la Banca di Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese. Nell’incontro di venerdì prossimo sono attesi anche contributi e riflessioni da parte del pubblico, in quanto il gruppo di ricerca che ha dato vita al libro vuole raccogliere ulteriori testimonianze sulla figura di Mazzotti e di quanti si opposero alla guerra per proseguire il proprio lavoro. Nell’occasione la pubblicazione sarà disponibile a prezzo agevolato

Rispondi