Argillà 2016: la ceramica porterà a Faenza 250 espositori, conferenze e mostre

Chiuso il bilancio di Buongiorno ceramica! il prossimo grande appuntamento per la ceramica faentina sarà a settembre 2016. Duecentocinquanta espositori provenienti da tutta Europa (cento in più della passata edizione) e tre giorni nei quali poter passeggiare nel centro storico della città, fare acquisti, curiosare tra le bancarelle, ma anche per poter conoscere a fondo la cultura ceramica. Sarà questo e molto altro la quinta edizione di Argillà Italia, la mostra mercato della ceramica artistica “gemellata” con Aubagne in Francia e con Argentona in Spagna, che torna dal 2 al 4 settembre 2016 ad animare le strade di Faenza.

Isola: “Argillà continua a crescere”

Oltre alle visite al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza – la più grande raccolta di ceramica al mondo – il calendario è fittissimo di mostre, conferenze sull’arte ceramica e design contemporanei. «Argillà Italia, a Faenza, cresce, continua a crescere – commenta Massimo Isola, assessore alla cultura del Comune di Faenza. – Sarà una edizione con un mercato importante, mondiale, nel quale dialogheranno le identità radicate nelle tante culture con le tracce della innovazione, del design, della sperimentazione. Poi mostre, laboratori, performance, la magia del Mondial Tornianti: una grande esperienza nel mondo della ceramica, con i grandi protagonisti, i grandi artisti, la voglia di stupire, emozionare e fare riflettere».

Quest’anno gli espositori saranno ben duecentocinquanta, cento in più rispetto alla passata edizione, di cui centoventitre italiani rappresentati di tutte le regioni e centoventisette provenienti da tutta Europa (Austria, Belgio, Estonia, Francia, Germania, Lettonia, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Ungheria) con una particolare affluenza dalla Francia che, per questa edizione, è stata scelta come Paese ospite e a cui saranno dedicate una serie di conferenze e mostre collaterali, nell’ambito di “Vive la France”.

Emiliani: “Argillà evento di dimensione internazionale”

La Fondazione Mic Museo internazionale delle Ceramiche di Faenza, che da quest’anno è diventata l’organizzatrice di tutta la manifestazione, sarà anche il fulcro della progettazione degli eventi collaterali ufficiali che per questa edizione porterà diverse mostre, tra cui alcune anche da paesi molto lontani come l’India e laCorea. «Siamo orgogliosi – spiega Eugenio Emiliani, neo presidente della Fondazione Mic Museo internazionale delle Ceramiche in Faenza – di coadiuvare, da quest’anno, l’organizzazione di Argillà e speriamo di portare, attraverso la nostra Istituzione, un ulteriore contributo alla dimensione internazionale e di qualità dell’evento. Anche questa edizione vede Faenza al centro di una rete mondiale nella quale istituzioni, musei, fondazioni. Sono ingranaggi di un sistema internazionale che in quelle giornate si ritrova nella nostra città. Da ogni parte del mondo questi protagonisti del sistema ceramico si incontreranno per tracciare nuove prospettive e nuove collaborazioni».

Un pensiero riguardo “Argillà 2016: la ceramica porterà a Faenza 250 espositori, conferenze e mostre

Rispondi