A Ivan Skubin il premio Ceramic&Colours Award

L’artista sloveno Ivan Skubin è il vincitore della prima edizione del concorso Ceramic&Colours Award. La giuria ha decretato la sua, tra le oltre sessanta opere ceramiche arrivate a Faenza da tutto il mondo, come la più meritevole. A realizzare il concorso è stata l’associazione culturale Passepartout Faenza che come tema per l’edizione di quest’anno ha scelto una tecnica ceramica molto praticata nei paesi anglosassoni, il “crawling”, un rivestimento con la particolare caratteristica di aprirsi in aree frammentate quasi cretose. Il secondo premio, intitolato a Franco Santi, è andato a Karin Putsch-Grassi, mentre la medaglia di bronzo del concorso è stata aggiudicata alla ceramica di Mario Enke. La cerimonia di premiazione dei vincitori si terrà a Faenza in occasione di Argillà Italia 2016, sabato 3 settembre alle ore 18 alla presenza dei componenti della giuria e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale.

Sono state 120 le opere partecipanti al Ceramic&Colours Award

Ivan-Skubin
La ceramica di Ivan Skubin, prima classificata al Ceramic&Colours Award

Faenza capitale internazionale della ceramica: alla prima edizione del Ceramic&Colours Award hanno partecipato 120 artisti di cui la giuria ha selezionato le migliori 64 opere arrivate a Faenza da tutto il mondo, dalla Corea al Canada fino agli Stati Uniti. “Siamo molto soddisfatti dalla prima edizione di questo concorso – ha dichiarato Gian Piero Merendi, presidente dell’associazione Passepartout – ci ha sorpreso sia dal punto di vista della qualità dei pezzi sia del numero dei partecipanti, tanto che la giuria ha deciso di dare cinque menzioni speciali, due in più di quelle previste. E’ un’ulteriore testimonianza di quanto la tecnica ceramica possa essere varia e ricca di interpretazioni personali”.

La mostra al salone delle Bandiere, “una vetrina sul mondo”

KARIN PUTSCH-GRASSI
La ceramica di Karin Putsch-Grassi, vincitrice del premio Franco Santi

Sessanta opere selezionate del concorso sono attualmente esposte al salone delle Bandiere di Faenza, nei pressi degli uffici comunali.  La mostra sarà visitabile per tutto il mese di agosto dalle 8 alle 14 e nei giorni della mostra-mercato internazionale Argillà Italia dalle 10 alle 20.”La mostra realizzata al salone delle Bandiere – continua il presidente dell’associazione Passepartout – vuole offrire ai visitatori una vera e propria vetrina sul mondo. Credo sia importante, per i faentini e per chi in quei giorni visiterà Argillà, il percepire quanto il mondo della ceramica possa essere vasto e quanto le proposte possano essere diversificate”. Un premio con uno sguardo spiccatamente internazionale, come testimoniato dalla provenienza dei partecipanti, e che vuole dare nuovi stimoli per allargare gli orizzonti della ceramica. “Ci auguriamo che questo concorso – conclude Gian Piero Merendi – possa davvero diventare col tempo un importante appuntamento di confronto. E’ molto importante fare cultura attraverso la ceramica, questo è lo spirito da cui nasce questo progetto”.

Chi è Ivan Skubin

Nato nelle colline di Collio sloveno, dove attualmente vive e lavora, Ivan Skubin in diciassette anni di azione nel campo della ceramica ha avuto più di un centinaio di mostre personali e collettive in Slovenia, Italia, Austria, Croazia, Portogallo, Serbia, Ungheria, Germania. Il suo lavoro è stato premiato più volte, due volte anche con il Grand Prix della ceramica ex-tempore internazionale a Pirano. E’ membro attivo di varie associazioni, tra cui l’associazione degli Artisti della Slovenia. E’ proprietario di una propria galleria dove organizza anche laboratori creativi per bambini e adulti.

2 pensieri riguardo “A Ivan Skubin il premio Ceramic&Colours Award

Rispondi