Youth for Eu: un nuovo progetto europeo per i giovani della Romagna Faentina

In continuità con Rediscovering Europe, iniziativa coordinata dal Comune di Faenza e finanziato dal Programma Europa per i Cittadini, il nuovo progetto europeo ‘Youth for EU’, di cui l’Unione della Romagna Faentina è partner. Si tratta di un progetto che prevede l’organizzazione di eventi internazionali per costruire una rete di città e autorità locali medio-piccole volta a incoraggiare la partecipazione dei ragazzi alla vita democratica incrementando la conoscenza dei diritti di cittadinanza dell’Unione Europea, dei valori democratici su cui si fonda e delle opportunità che offre. Il progetto ha una durata di due anni e vede l’adesione di Polonia, Spagna, Italia, Portogallo, Grecia e Paesi Bassi.

Festival della cittadinanza europea

Il coinvolgimento delle giovani generazioni avverrà attraverso l’organizzazione del ‘Festival della cittadinanza europea’ che verranno realizzati nelle città partner, per promuovere un dibattito sull’Unione, partecipare a conferenze e workshop sui temi del progetto. Inoltre, tre o quattro ragazzi di ogni Paese partner, potranno partecipare a un workshop sul tema dei diritti dei cittadini all’interno dell’Unione europea che verrà organizzato in Grecia e Spagna. Infine, due
rappresentanti di ogni Paese prenderanno parte alla conferenza di fine progetto, in programma in Polonia. “Mai come negli ultimi due anni -spiega l’assessore Davide Agresti– abbiamo compreso l’importanza degli scambi internazionali, dei viaggi di apprendimento e della conoscenza di altre comunità. Mai, come negli ultimi mesi, abbiamo poi, nostro malgrado, compreso quanto sia necessario rafforzare il nostro senso di cittadinanza civile. Il progetto YOUthforEU permette ai ragazzi di approfondire questi aspetti che potranno entrare in dialogo con i loro coetanei dei Paesi europei”.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.