Vent’anni di Mei negli scatti di Raffaele Tassinari

La musica raccontata attraverso la fotografia. Venerdì 29 settembre, alle ore 14, alla Galleria comunale d’arte di Faenza (Voltone della Molinella 4/6) si inaugura una mostra fotografica sul Mei (Meeting etichette indipendenti). La mostra, del fotografo faentino Raffaele Tassinari, ripercorre attraverso le immagini di grandi artisti e di giovani artisti, poi divenuti grandi, i vent’anni del Mei. In tutto un centinaio di scatti, che andranno a formare un’unica grande parete a colori nella Galleria della Molinella.

La musica indie raccontata da Raffaele Tassinari

Raffaele Tassinari, fotoreporter classe 1953 è nato professionalmente a Bologna, dove ha frequentato il corso di fotografia presso il Dams. Da oltre vent’anni lavora a Faenza come fotoreporter collaborando con la testata cartacea «Sette sere» e con quella online Faenzanotizie. Allievo di Aldo Ballo, si è specializzato inizialmente in immagini di architettura, design e still life, coltivando da sempre grande passione per la ricerca e la riscoperta di vecchie tecniche di scatto e sviluppo. Ha vinto diversi premi, tra i quali un concorso indetto dal National Geographic che lo portà a frequentare per una settimana, a New York, il celebre fotografo Bruce Weber. Attualmente segue molti eventi culturali legati alla ceramica. La sua lente ha immortalato opere di artisti quali Giuseppe Spagnulo, Luigi Ontani, Luciano Laghi, Jeanne David, Giovanni Ruggiero, Mirta Morigi. Ha collaborato anche con il Museo internazionale delle Ceramiche, il Museo Carlo Zauli, la Pinacoteca Comunale e l’Ente Ceramico di Faenza.

L’esposizione resterà aperta al pubblico per tutta la durata della manifestazione, con i seguenti orari: venerdì 29 settembre dalle 14 alle 20, sabato 30 settembre dalle 10 alle 24 e domenica 1 ottobre dalle 10 alle 20.

Rispondi