A Tredozio si sta costruendo la “Casa degli scout”: sostenitori cercansi

Al momento della presa in gestione si presentava come una casa totalmente abbandonata. Il sogno è farne un luogo privilegiato in cui vivere con i ragazzi il gioco, l’avventura e lo spirito di comunità tipici dei valori scout e di tutte le associazioni educative del territorio: ecco cosa sarà – una volta terminati i lavori per renderla agibile – la Base scout situata a Bagno di Tredozio, un fabbricato in sasso che si trova all’interno del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi. L’immobile, che all’epoca era di proprietà della provincia di Forlì-Cesena (ora di proprietà dell’Unione Montana, ndr), è stato acquisito in concessione dall’Agesci della Zona di Ravenna-Faenza nel 2012.

La Base scout tra i temi dell’assemblea dell’Agesci Zona di Ravenna-Faenza

base-scout-5Una missione non facile quella degli scout. Al momento dell’acquisto lo stabile era in uno stato di totale abbandono senza luce, elettricità o servizi: ecco allora che è partita l’idea di rimboccarsi le maniche e di “costruire un sogno”. Domenica 20 novembre 141 capi scout della Zona di Ravenna-Faenza si sono riuniti in assemblea alla parrocchia di Errano e, tra i temi dell’ordine del giorno, c’era proprio quello dello stato dei lavori della casa e del suo futuro.

Bagno di Tredozio: un progetto di riqualifica da 150mila euro

base-scout-3
Capi scout al lavoro alla casa di Bagno di Tredozio.

«Procurate di lasciare il mondo migliore di come l’avete trovato» scriveva Baden Powell, lo storico fondatore dello scoutismo: una frase presa alla lettera dai suoi eredi nel corso di questi quattro anni. Gli scout dei tredici gruppi della Zona (che geograficamente va da Modigliana a Cervia e conta in totale circa 1.700 iscritti) si sono spesi per cercare di mettere in sicurezza la struttura: tre piani di circa 110 metri quadri ciascuno. Attualmente si stanno realizzando gli impianti primari della base e i lavori di ristrutturazione della casa procedono con il desiderio di renderla disponibile il prima possibile, ma il progetto, per essere completato, necessita, oltre che di buona volontà, anche di risorse economiche: 150mila euro è il costo stimato per portare a termine i lavori.

Un progetto di riqualificazione che andrà a beneficio di tutte le associazioni educative del territorio: per questo chiunque volesse dare il suo contributo per trasformare la base scout Bagno di Tredozio da sogno a realtà può contattare la Zona di Ravenna-Faenza (mail rdzagescirafa@gmail.com) per una donazione. In segno di ringraziamento, a ogni sostenitore, sarà dedicata un’iscrizione sul tronco che verrà poi appeso alla sala del camino.

Rispondi