Tre progetti didattici faentini al Festival europeo di Science on Stage a Praga

A settembre 2021, in occasione del Festival di Science on Stage Italia, promosso e organizzato da Palestra della Scienza di Faenza e Science on Stage Italia col patrocinio del Comune di Faenza e della Regione Emilia-Romagna, la città di Faenza ha ospitato una tappa di Science on Stage Europe. Dal 24 al 27 marzo la città di Praga ospiterà la finale del Festival europeo di scienze e per questo appuntamento, dopo aver superato due selezioni sono stati scelti i progetti di alcune scuole della città.

Tre progetti faentini

Alcuni docenti faentini presenteranno quindi alla platea europea i progetti didattici innovativi al meeting di Science on Stage. Tra gli undici progetti che rappresenteranno l’Italia al Festival europeo, tre sono faentini.
Si tratta di ‘Balli, corde e…matematica’, di Stefano Alberghi del Liceo Ballardini-Torricelli di Faenza; di ‘Math’s Got Talent’ di Federico Ballanti, sempre del Liceo Ballardini-Torricelli e de ‘Il gioco della vita sostenibile’ di Valentina Fazio e Fabiana Dalmonte dell’Istituto Comprensivo Carchidio-Strocchi. I docenti faentini saranno accompagnati a Praga dall’assessore del Comune di Faenza Martina Laghi, da Giovanni Pezzi, coordinatore nazionale di Science on Stage e da Bruno Casadio presidente di Palestra della Scienza. A Praga avranno la possibilità di incontrarsi con centinaia di colleghi, selezionati da tutta Europa, di presentare i propri progetti, condividere e scambiare idee e concetti per un’educazione scientifica efficace dalla scuola primaria a quella secondaria. Un ultimo obiettivo sarà quello di riportare nel nostro territorio materiali anche multimediali, con stimoli per accrescere ancora di più l’incisività degli interventi che si svilupperanno in futuro nelle varie discipline STEM nei diversi settori in cui tutti noi interveniamo.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.