Unione: appalto per la manutenzione stradale da 3,5 mln di euro

Oltre tre milioni di euro per la manutenzione stradale. L’Unione della Romagna Faentina ha emesso un bando per appaltare i lavori di manutenzione ordinaria, programmabili e non, nelle strade dei sei Comuni dell’Unione. L’appalto riguarda la concessione del servizio di manutenzione delle strade e della relativa segnaletica, oltre ad attività tecniche di carattere organizzativo e gestionale, interventi di emergenza per neve e ghiaccio e lavori di pronto intervento per il ripristino della sicurezza stradale. L’appalto, per un importo complessivo di circa 3 milioni e 500mila euro, avrà durata triennale, a decorrere dalla data di consegna. Le domande di partecipazione vanno presentate entro il 7 maggio 2018 – a mezzo raccomandata, posta celere, corriere o a mano – all’Unione della Romagna Faentina, piazza del Popolo 31, Faenza. I documenti di gara sono consultabili sul sito internet dell’Unione della Romagna Faentina nella sezione bandi gara, e anche nei siti web di tutti i sei Comuni dell’Unione. Per informazioni tecniche e chiarimenti sugli elaborati progettuali rivolgersi al Servizio Infrastrutture Manutenzione Faenza – Settore Lavori Pubblici dell’Unione della Romagna Faentina (tel. 0546 691319/691336).

Il video del Movimento 5 Stelle Faenza sulla situazione delle strade

Sulla situazione delle strade faentine, il Movimento 5 Stelle ha diffuso un video per evidenziare le problematiche che devono affrontare ciclisti e non. «Sono vie molto trafficate e di conseguenza pericolose per chi si sposta soprattutto in bicicletta» scrivono i pentastellati nella nota, e affermano «che ci sono strade del territorio che riversano in situazioni peggiori, ma abbiamo dato priorità a quelle più frequentate. Noi riteniamo che a questa situazione non ci si arriva causa un unico inverno difficile o di piogge improvvise, ma è il risultato di un abbandono del territorio e del mancato intervento recidivo nel tempo. Sono almeno dieci anni che sulle strade della nostra provincia e soprattutto nel faentino non si fanno interventi concreti».

Rispondi