Nuova raccolta differenziata in Borgo: si parte il 7 novembre

Raccolta porta a porta di indifferenziato e rifiuti organici, separazione dei contenitori di vetro e plastica lungo le strade: sono queste alcune novità della raccolta differenziata a Faenza, una “ristrutturazione” che in Borgo coinvolgerà 1.137 utenze domestiche. Il Comune di Faenza, in collaborazione con Hera, ha deciso di avviare un progetto per migliorare quantità e qualità della raccolta differenziata, e recuperare e riciclare quanta più materia possibile, per dare il contributo della città alla salvaguardia dell’ambiente. A partire dal 7 novembre 2016 verranno introdotte delle modifiche al servizio di raccolta che interesseranno i cittadini e le attività commerciali dell’area Borgo Durbecco. L’obiettivo del progetto è incrementare significativamente la raccolta differenziata del comune di Faenza, che si attesta al 55,6%. L’obiettivo di Comune e Hera è ottenere percentuali più alte, anche in virtù dei target di raccolta differenziata stabiliti dalla Regione Emilia-Romagna che punta al 79% al 2020 per i comuni di pianura come Faenza. La nuova raccolta partirà dal 7 novembre mentre dal 21 novembre saranno rimossi del tutto i contenitori stradali dell’indifferenziato e dell’organico.

Via i contenitori, ora porta a porta per organico e indifferenziato

La principale novità riguarda il sistema di raccolta porta a porta di organico e indifferenziato. La raccolta dell’organico, ora stradale, passa quindi a domiciliare e i cittadini potranno conferire il rifiuto due volte alla settimana. Stessa cosa per l’indifferenziato la cui raccolta sarà settimanale. In entrambi i casi, quindi, i cittadini e le attività metteranno fuori i rifiuti secondo un calendario prestabilito. Inoltre, sarà introdotta la raccolta separata di plastica e vetro/lattine in due contenitori distinti, diversamente da ciò che accade ora, con un’unica campana gialla per tutte e tre le tipologie di rifiuti. “Rispetto al grande tema dei rifiuti urbani – dichiara l’assessore ai servizi ambientali Antonio Bandini – Faenza sta acquisendo una maggiore e più diffusa consapevolezza e sensibilità. Il primo pensiero é di ringraziamento nei confronti dei cittadini faentini del Borgo: è grazie al coinvolgimento e all’impegno di ogni singolo cittadino che progetti di questo tipo possono realmente funzionare e contribuire a costruire una Faenza del futuro più attenta all’ambiente e al proprio benessere”.

Obiettivo estendere la nuova raccolta a tutto il Comune entro il 2020

Il modello applicato è simile a quello che già da anni il Comune ha scelto per le frazioni di Granarolo Faentino, Reda, Errano, Borgo Tuliero e S. Lucia, nonché nella vasta area produttiva di San Silvestro e via Granarolo. In queste zone la raccolta differenziata è passata dal 50% a punte del 75% circa. Per questo l’amministrazione comunale, in collaborazione con Hera, ha deciso di estendere questo sistema anche a zone della città più densamente abitate, con l’obiettivo nel medio-lungo periodo di applicarlo su tutto il territorio comunale entro il 2020. Borgo Durbecco rappresenta quindi il primo passo in questa direzione.

Un incontro lunedì 10 ottobre: coinvolte più di 1.100 famiglie

Sarà capillare la campagna di comunicazione che mira a raggiungere tutti i cittadini e le attività coinvolti, in modo da agevolare al massimo la comprensione del nuovo sistema di raccolta e recepire il cambio nelle abitudini. Numerose le iniziative previste: lettera a tutte le famiglie e attività produttive/commerciali dell’area coinvolta, che conta oltre 1.100 famiglie e circa 130 attività produttive/commerciali, incontri pubblici, consegna a domicilio dei materiali da parte degli informatori ambientali che saranno a disposizione anche per rispondere a dubbi e richieste di chiarimento, informazioni disponibili sui siti di Hera e Comune, punti informativi e di distribuzione nel quartiere. Nello specifico, è già stata inviata una lettera a ciascun utente per informarlo dell’avvio delle nuove modalità di raccolta, invitando a partecipare all’incontro pubblico in programma lunedì 10 ottobre alle ore 20.30 al Cinema Europa, in via S. Antonino, 4.

Raccolta differenziata: nel mese di ottobre ogni famiglia sarà attrezzata

Durante il mese di ottobre, attraverso il coinvolgimento di informatori ambientali appositamente formati da Hera e Comune, saranno consegnate ai cittadini e alle attività produttive dell’area interessata i due bidoni per l’esposizione all’esterno dell’abitazione dei rifiuti organici e indifferenziati, la pattumierina da sotto lavello per la raccolta dell’organico con relativi sacchetti in mater bi, il calendario di raccolta e il Rifiutologo, una guida specifica alla raccolta differenziata. Inoltre della dotazione fa parte anche una confezione di sacchetti per la raccolta di erba e foglie che sarà consegnata a chi ha un’area verde. Il sacchetto deve essere conferito nella stessa giornata di raccolta dell’organico.
“Nel definire con l’amministrazione Comunale il sistema che sarà adottato, abbiamo recepito gli aspetti positivi e attentamente valutato i punti di attenzione emersi nelle precedenti sperimentazioni svolte nelle frazioni – commenta Marco Poli, responsabile dei servizi ambientali di Hera a Faenza e Comprensorio –. Questo sistema è necessario per fare un salto in avanti nella raccolta differenziata senza stravolgere le abitudini e responsabilizzare tutti ad un uso corretto dei servizi per migliorare qualità e quantità dei rifiuti differenziati”.

Un pensiero riguardo “Nuova raccolta differenziata in Borgo: si parte il 7 novembre

Rispondi