Petizione online per la realizzazione della pista ciclabile Faenza-Castel Bolognese

La Fiab Faenza, con un gruppo di associati residenti a Castel Bolognese, ha oggi inviato al sindaco del Comune di Faenza e presidente della Giunta dell’Unione della Romagna Faentina Massimo Isola e al sindaco del Comune di Castel Bolognese Luca Della Godenza, una lettera con la richiesta di predisporre un progetto esecutivo per la realizzazione della ciclabile Castel Bolognese-Faenza.

Secondo i promotori, basterebbero soli 2,6 km per completare il progetto

«I cambiamenti climatici richiedono cambi di mentalità anche negli spostamenti – affermano i promotori – preso atto che tra Castel Bolognese e Faenza, esistono già alcuni tratti di pista ciclabile, basterebbe aggiungere ulteriori tratti per soli 2,6 chilometri. Ciò permetterebbe di mettere in sicurezza le persone che decidono di spostarsi in bicicletta tra i due comuni, alleggerendo il traffico automobilistico e diminuendo l’inquinamento». Alla lettera ha fatto seguito una petizione (a cui hanno già dato il loro sostegno le associazioni “Legambiente Faenza”, “Asd Us Ciclistica Castel Bolognese”, “Extintion rebellion Unione Comuni Faentini”, “Ambiente e paesaggio di Castel Bolognese”), che promuoverà tra i cittadini delle due città una raccolta di firme, per richiamare la loro attenzione sull’iniziativa e, una volta consegnate, dare maggior forza alla richiesta nei confronti delle amministrazioni pubbliche interessate.

Per firmare online la petizione

https://forms.gle/wTkR8SXV53eiwFfL8

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.