Un’ordinanza per combattere il degrado in piazza San Francesco

Un’ordinanza che limita per un mese, fino al 22 ottobre 2017, la vendita di alcolici e l’orario di apertura degli esercizi pubblici nella zona di piazza San Francesco. E’ questa la prima misura adottata dal Comune di Faenza per contrastare i comportamenti indecorosi registrati nell’ultimo periodo, riguardanti sia l’abbandono di rifiuti – comprese bottiglie in vetro – sia disturbi e schiamazzi segnalati anche a notte fonda. Comportamenti spesso conseguenza dell’assunzione di bevande alcoliche sfociati in alcuni casi anche in episodi di danneggiamento del patrimonio pubblico, che hanno inevitabilmente suscitato disagio e allarmismo tra i residenti, e non solo.

Chiusura dalle ore 20 per 5 negozi dell’area

Le verifiche effettuate hanno evidenziato una stretta correlazione di certi episodi con i frequentatori di alcuni negozi di vicinato ubicati in via Strocchi, in corso Garibaldi nel tratto compreso tra piazza San Francesco e viale Ceramiche, e in piazza San Francesco stessa. L’agevole e conveniente opportunità di acquisto di alcolici insieme ad un’apertura al pubblico che nelle giornate festive e prefestive si protrae di solito fino a mezzanotte, ha fino ad oggi favorito l’assembramento di persone solite poi a spostarsi nel parco di san Francesco. Tra cui coloro ritenuti responsabili dei fenomeni di inciviltà più volte segnalati.

Per questi motivi, a decorrere dal 22 settembre 2017 e fino a tutto il 22 ottobre prossimo, a cinque negozi di vicinato ubicate nella zona sopracitata viene imposto l’orario inderogabile di chiusura alle ore 20. A tre esercizi pubblici – invece – viene imposto a partire dalle ore 20 il divieto di vendita per asporto di qualsiasi bevanda alcolica. L’ordinanza è stata notificata alle ditte di vendita e ai pubblici esercizi coinvolti. Eventuali violazioni comporteranno l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge.

Rispondi