Memorial Gatti: all’Oriani un torneo di dodgeball in ricordo del prof.

Un torneo di dodgeball per ricordare, attraverso i valori dello sport, il prof. Daniele Gatti scomparso la scorsa estate. Sotto gli auspici dell’Assessore all’Istruzione del Comune di Faenza Simona Sangiorgi, alla presenza dell’assessore allo Sport Claudia Zivieri, del dirigente scolastico Fabio Gramellini, dei docenti del Dipartimento di Scienze motorie e sportive e dei rappresentanti degli studenti dell’istituto tecnico Oriani di via Manzoni, nella mattinata di mercoledì 28 marzo 2018, al PalaCattani di Faenza si sono svolti i tornei maschili e femminili di dodgeball, voluti per rendere omaggio alla memoria del loro tanto amato collega di lavoro, il professor Daniele Gatti, grande e compianto animatore della vita sportiva faentina nonché creatore del Giocasport, che ha coinvolto migliaia di bambini e giovani faentini.

Il torneo in ricordo del prof. Daniele Gatti

Alla vigilia delle festività pasquali, gli alunni del triennio dell’Oriani, recependo con entusiasmo ed emozione l’invito, hanno partecipato al torneo con spirito di festa, evidenziando l’importanza dei valori, dell’impegno e della dedizione, dell’attenzione all’altro, del valore umano ed educativo dello sport, così come il prof. Gatti ha dimostrato nella sua versatile vita lavorativa: molti di loro sono stati anche suoi allievi e non hanno mancato di far spiccare in campo le qualità umane e professionali del loro insegnante, ricordato non solo come bravo allenatore e preparatore atletico di qualità in diversi ambiti sportivi, dall’atletica, al tennis, al pugilato agli sport di squadra, ma anche come stimato professore notorio per le sue collaborazioni con atleti e squadre della provincia.

L’evento, avviato dal fischio di inizio del prof. Roberto Abbondanti, ha visto sugli spalti un folto pubblico di studenti, che ha seguito le gare accompagnato dalle architetture musicali tecno e disco, selezionate dallo studente della classe 5A-SIA Marco Melandri alla consolle. La cerimonia finale delle premiazioni ha visto su tutti gli indirizzi la vittoria dell’indirizzo RIM, guadagnando i primi due posti tanto per il gruppo femminile che per quello maschile. Soddisfazione piena per alunni, docenti, e istituzioni presenti in campo, che hanno sottolineato l’importanza dell’educazione motoria e sportiva, in forma ludica e agonistica, contribuendo così allo sviluppo e alla maturazione dei giovani che aspirano a migliorare se stessi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.