Il ravennate Maurizio Minghelli eletto nel consiglio centrale Piccola Industria

Dopo molti anni, il tessuto imprenditoriale romagnolo torna a esprimere un proprio rappresentante all’interno del direttivo nazionale Piccola Industria, segnale che conferma il fermento e il buono stato di salute delle imprese di dimensione non superiore ai 50 addetti (Confindustria Romagna ne conta più di 500, per oltre 8mila dipendenti). Maurizio Minghelli, presidente Piccola Industria Confindustria Romagna, vicepresidente Confindustria Romagna e Ceo Astim, è stato eletto nel consiglio centrale Piccola Industria di Confindustria. La nomina è avvenuta in occasione della riunione del consiglio centrale Piccola Industria di Confindustria che si è tenuta nei giorni scorsi a Roma e nella quale è stato eletto presidente all’unanimità, per il biennio 2017-2019, Carlo Robiglio (fondatore, presidente e Ceo del Gruppo Ebano), che entra così di diritto nella squadra del presidente Vincenzo Boccia come vicepresidente di Confindustria.

Maurizio Minghelli: “La Piccola Industria è capace di innovare”

«Il sistema Confindustria ha una delle sue carte vincenti proprio nel tessuto delle piccole imprese – afferma Maurizio Minghelli – che ben rappresentano il territorio e le sue risorse in termini industriali e imprenditoriali. Non solo, come ci dimostra anche Confindustria Romagna, le imprese di piccole dimensioni stanno ben interpretando la capacità di innovare e stanno mostrando di saper affrontare la competitività dei mercati, anche internazionali. La possibilità che abbiamo, come imprese romagnole, di essere un anello forte della rete imprenditoriale del Paese è non solo un riconoscimento del lavoro che stiamo svolgendo, ma anche una opportunità di esportare un modello positivo».

Dal 2016 è presidente della Piccola Industria di Confindustria Romagna

Classe 1976, residente a Ravenna, dopo un percorso di studi in Ingegneria Maurizio Minghelli nel 2007 ha dato vita ad Astim, azienda ravennate attiva nella progettazione e nello sviluppo di sistemi ad alta tecnologia nei settori aerospazio, difesa e sicurezza, ma anche navale e industriale, della quale è Ceo e socio fondatore. Nel 2011 entra nel direttivo del Gruppo Giovani di Confindustria Ravenna e nel 2013 ne viene eletto vice presidente. A fine 2016 va a ricoprire l’incarico di presidente per il Comitato Piccola Industria di Confindustria Romagna. Dal 2016 è anche nel consiglio direttivo del Club Atlantico di Bologna, espressione locale del Comitato Atlantico Italiano.

Rispondi