In 10mila a Firenze a difesa dell’olio italiano, a Brisighella eccellenza nazionale

Agricoltori a difesa dell’olio di Brisighella e di tutte le altre eccellenze italiane. Inizia la raccolta delle olive in Italia ma diecimila agricoltori con i trattori lasciano le campagne per difendere il prodotto più rappresentativo della dieta mediterranea nella Giornata nazionale dell’extravergine italiano giovedì 29 settembre 2016 per raggiungere Firenze dove si svolgerà infatti un meeting a partire dalle 8,30 dentro e fuori al Mandela Forum di Firenze. Nel capoluogo toscano arriveranno migliaia di agricoltori anche dall’Emilia Romagna, regione che vanta con l’olio di Brisighella il primo olio a denominazione di origine d’Europa, al quale si è aggiunto l’olio Dop “Colline di Romagna”.

10mila agricoltori a difesa dell’olio

Concorrenza sleale, speculazioni, mancanza di trasparenza, truffe ed inganni, mettono a rischio il futuro del simbolo della dieta mediterranea Made in Italy. Per la prima volta sarà gustato l’olio nuovo dell’annata 2016/2017 proveniente dalle diverse regioni con le valutazioni di esperti assaggiatori ma saranno anche rese note le prime previsioni produttive in Italia per la raccolta di quest’anno con una partecipata spremitura in piazza. Sarà anche l’occasione per conoscere nelle specifiche proprietà dal vivo la produzione nazionale che può contare sul maggior numero di olio extravergine a denominazione in Europa e sul più vasto patrimonio di varietà di olive del mondo.

L’olio di Brisighella

Di colore verde smeraldo con riflessi e tonalità dorati, quest’olio ha un sapore piccante e piacevolmente amarognolo. Ottimo se usato crudo per insaporire verdure, pesci e per preparare salse. L’area interessata dalla denominazione “Brisighella” presenta alcune caratteristiche del tutto peculiari rispetto al resto della regione Emilia Romagna. In particolare il panorama varietale risulta costituito in maggior parte da una sola varietà: la “Nostrana di Brisighella”, caratteristica che non si riscontra in altre regioni. L’olio extravergine di oliva Brisighella DOP deve essere ottenuto dalla varietà di olive “Nostrana di Brisighella” in misura non inferiore al 90%. Possono comunque concorrere altre varietà presenti in quantità minima nella zona.

Rispondi