Sabato 11 dicembre a Castel Bolognese la “Marcia dei Diritti” sul Sentiero della Legalità

L’evento conclusivo del progetto “Dal Dialogo alla Pace” si terrà sabato 11 dicembre lungo il Sentiero della Legalità di Castel Bolognese e sarà la “Marcia dei Diritti”.

La “Marcia dei Diritti”

Sabato 11 dicembre alle 10, presso il “Sentiero della Legalità” di Castel Bolognese (Parco Fluviale, ingresso in Via Boccaccio), si svolgerà la “Marcia dei Diritti”, evento conclusivo di “Dal Dialogo alla Pace”, il progetto dell’Unione Romagna Faentina dedicato alla promozione del dialogo interculturale e dell’educazione alla pace. Il percorso della marcia, sviluppato su più tappe del “Sentiero della Legalità”, vedrà la presenza – oltre agli amministratori in rappresentanza dei sei Comuni e della consigliera regionale Manuela Rontini – di associazioni e organizzazioni impegnate nei temi del dialogo, della pace e dell’intercultura, e sarà l’occasione per ascoltare testimonianze di cittadinanza attiva a favore dei diritti e della legalità. Introduce e accompagna nel percorso Niccolò Bosi, Presidente del Consiglio del Comune di Faenza. La marcia è aperta a tutta la cittadinanza e verrà realizzata nel rispetto delle normative covid. Il progetto dell’Unione Romagna Faentina “Dal Dialogo alla Pace” è realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Gli interventi delle varie tappe

  • Albero della legalità – testimonianza su principi e pratiche di cittadinanza attiva e legalità di Donato Ungaro, giornalista emiliano condannato a morte dalla ‘ndrangheta per le sue inchieste su mafie e corruzione in Emilia-Romagna, introdotto da Matteo Pasi, presidente di Associazione Pereira APS
  • Panchina dedicata a Papa Francesco – Don Mirko Santandrea e un membro della comunità islamica, rappresentanti del dialogo interreligioso
  • Panchina dedicata a Don Ciotti – Carlo Garavini, referente del coordinamento provinciale di Libera Ravenna
  • Finestra sul mondo (Diritti Bambini) – Luana Silvestrini, Biblioteca di Solarolo, rappresentante del sistema bibliotecario dell’Unione della Romagna Faentina
  • Panchina Rossa (Diritti delle Donne) – Anna Alberelli, SOS Donna
  • Panchina dedicata a Tina Anselmi – Francesca Merlini, vicesindaca Comune di Riolo Terme
  • Mappamondo – Conclusioni da parte di Manuela Rontini, consigliera Assemblea Legislativa Regione Emilia-Romagna ed Ester Ricci Maccarini, vicesindaca Comune di Castel Bolognese

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.