Con l’App “4Events” studenti del liceo Torricelli vincono contest europeo

Un’app che permette di realizzare eventi mettendo in rete fornitori e imprese specializzate: è questa l’idea geniale realizzata da un team di studenti del liceo Torricelli-Ballardini di Faenza che ha vinto l’European Business Game. Alla gara europea che si è tenuta al Consiglio Regionale di Limoges, gli studenti del liceo Torricelli hanno avuto la meglio sulle altre dodici squadre partecipanti al concorso internazionale ospitato quest’anno dalla Association Limousine des Challenges e dalla regione Nouvelle-Aquitaine. Agli studenti faentini Luca Tedioli, Alice Turrini, Leonardo Samorì e Gregorio Marchi del liceo scientifico Torricelli-Ballardini di Faenza, affiancati dalle insegnanti Elena Rovelli e Rita Antonelli, è andato il Grand Prix Ebg per il progetto «4Events.SRL» che prevede la realizzazione di una app che consenta la creazione di eventi mettendo direttamente in contatto con imprese di servizi specializzate nel settore. Assieme a loro, anche una squadra del liceo Alighieri di Ravenna ha conquistato un premio.

Nove squadre da tutta Europa a sfidarsi su imprenditorialità e innovazione

Enterprise Ebg – European Business Game, è una gara di simulazione di impresa in cui gli studenti di vari Paesi europei si sfidano sul terreno dell’imprenditorialità, simulando la gestione di un’azienda sviluppata su una propria idea di impresa. Le migliori idee di impresa (sviluppate sui territori nazionali) vengono selezionate per rappresentare il territorio nelle due gare europee. Si tratta di due competizioni in cui le squadre di studenti ravennati hanno concorso presentando i propri progetti in inglese nell’ambito dello Ebg European Business Game e in lingua francese, in seno al Challenge Francophone. L’Ebg ha visto la partecipazione di nove squadre provenienti oltre che dall’Italia da Danimarca, Repubblica Ceca, Slovacchia, Francia e Tunisia.

Vincitrice anche una squadra del liceo Alighieri di Ravenna

Ad aver ottenuto il Grand Prix Francophone è stata la squadra del liceo Alighieri di Ravenna con gli studenti Nicola Baldi, Riccardo Santoro, Filippo Cottignola, affiancati dall’insegnante Monica Baldi, che ha vinto sulle squadre di lingua francese provenienti da Quebec, Francia e Tunisia con il progetto «Techno-grips», manopole tecnologiche per bicicletta che collegate al cellulare tramite una app possono fornire diverse funzioni (navigatore, guida turistica, musica in accordo con le pulsazioni cardiache) il tutto senza mai doversi distrarre con il cellulare. Questo concorso si è rivelato anche un’importante esperienza di visita del territorio e di scambio tra studenti e insegnanti di Paesi diversi, con enormi arricchimenti culturali e umani: i team ospitati a Limoges hanno infatti avuto l’occasione di effettuare visite guidate alle Grotte preistoriche di Lascaux e a Oradour-sur-Glane villaggio divenuto museo a cielo aperto a seguito di un terribile eccidio nazista.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.