Crédit Agricole e Fondazione Monte Faenza: 30mila euro per aiutare le scuole nella sfida Covid

Nuove risorse a sostegno degli istituti scolastici faentini messe in campo da Crédit Agricole Italia e Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza, ancora insieme in questa nuova fase di emergenza sanitaria. Sono stati infatti stanziati 30mila euro per consentire agli istituti scolastici del comprensorio faentino l’acquisto immediato, tramite apposito bando, di dispositivi, attrezzature e materiale didattico. L’obiettivo è quello di integrare l’offerta formativa e assistenziale nei confronti degli studenti più in difficoltà e minimizzare gli eventuali disagi arrecati dalla didattica a distanza.

Le scuole verranno supportate per garantire didattica a distanza di qualità

Nel territorio faentino sono presenti cinque istituti comprensivi (con scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado) e quattro istituti superiori – secondarie di secondo grado, per un totale di oltre 10mila studenti, 275 dei quali certificati con disabilità. Con questa iniziativa, Crédit Agricole Italia e Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza vogliono ribadire la concreta vicinanza a tutti gli studenti, le famiglie, gli insegnanti che si trovano ad affrontare questa nuova emergenza sanitaria, economica e sociale, ponendo particolare attenzione al tema della formazione ed educazione dei giovani del territorio faentino.

“Fondamentale supportare la formazione dei giovani”

«In questa nuova fase emergenziale, è nostra precisa responsabilità intervenire rapidamente per garantire a tutti gli studenti della comunità faentina, soprattutto quelli più svantaggiati, dispositivi idonei a ottimizzare la didattica a distanza, per offrire a tutti le stesse potenzialità di crescita personale e formativa» commenta Massimo Tripuzzi, responsabile direzione regionale Romagna Crédit Agricole Italia.

Il presidente della Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza, Paolo Bontempi aggiunge che «Il bando si pone in perfetta sintonia non solo con l’esigenza di sostegno di uno dei settori più duramente colpiti dalla pandemia, ma anche con le linee del Piano Programmatico Triennale 2021-2023 della Fondazione, in fase di approvazione, la cui priorità è incentrata sulla formazione, soprattutto dei giovani, concetto che fonde in sé istruzione ed educazione. La pandemia e la crisi economica e sociale che ne è conseguita debbono indurre maggiore consapevolezza dell’importanza della formazione umana (che è il presupposto di ogni altra formazione, la base di ogni condotta virtuosa, finalizzata alla realizzazione del bene comune) e quindi, subito dopo, di quella professionale (che è il presupposto dello sviluppo economico). Da qui l’importanza di un urgente sostegno alla scuola per contribuire ad assicurare l’istruzione in ogni condizione».

Crédit Agricole Italia e Fondazione Banca del Monte di Faenza

Il Crédit Agricole è presente in Italia, suo secondo mercato domestico, con circa 14mila collaboratori e più di 4,5 milioni di clienti per 76 miliardi di finanziamento all’economia. La stretta collaborazione tra le società presenti nel retail banking, credito al consumo, corporate e investment banking, asset management e comparto assicurativo garantisce al Crédit Agricole di operare nella penisola con un’offerta ampia e integrata, a beneficio di tutti gli attori economici. Crédit Agricole Italia è presente sul territorio nazionale con circa 1100 punti vendita, circa 10mila dipendenti e oltre 2 milioni di clienti. La Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza opera al servizio del territorio faentino e del suo comprensorio con obiettivi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo del capitale umano, culturale ed economico
www.fondazionemontefaenza.it

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.