Giovani e lavori del futuro: a Faenza parte un concorso per idee innovative

Ingegnere? Medico? Impiegato? Macché, domani è un altro lavoro. Secondo uno studio del “World economic forum” il 65% dei bambini che oggi frequentano le elementari faranno un tipo di attività che ancora non esiste. In pratica, con la rivoluzione digitale in atto solo un bambino su tre farà, in futuro, un lavoro “classico”, mentre gli altri due si occuperanno, per esempio, di gestione di big data, green jobs e altre occupazioni nel settore innovazione. Faenza nel frattempo non sta a guardare e si adegua ai nuovi scenari con l’iniziativa “Hai un’idea che spacca?” concorso promosso dal Contamination Lab dei Salesiani 2.0 alla ricerca di progetti imprenditoriali innovativi ideati da giovani faentini. Ai vincitori del concorso l’incubatore di startup metterà a disposizione i propri spazi per un periodo dai 6 ai 18 mesi, fornendo consulenza e percorsi formativi per lo sviluppo e la realizzazione dell’idea proposta.

Chi può partecipare?

Il bando è rivolto a giovani dai 16 ai 27 anni, studenti delle superiori o dell’università, residenti nel territorio faentino che abbiano il sogno e la voglia di mettere in campo nuovi approcci al mondo dell’impresa. Coerentemente con l’approccio del Contamination Lab, i progetti proposti saranno focalizzati preferibilmente (ma non solo) su materiali avanzati, design di prodotto, agroalimentare, imprenditorialità in ambito culturale, innovazione in ambito sociale.

Modalità di presentazione dei progetti

Per presentare domanda, fino al 31 maggio 2016, bisognerà presentare il titolo del progetto, nomi e ruoli dei componenti il gruppo di lavoro, descrizione del progetto (con un limite massimo 300 caratteri), link eventuali a sito o altro materiale multimediale, recapiti.

Per ulteriori informazioni, si rimanda al seguente link.

Rispondi