Istat 2016: Faenza torna a crescere (poco) grazie agli immigrati

Sempre meno abitanti in Italia nel 2016: i numeri Istat 2016 parlano chiaro e rilevano l’1.4 per mille in meno rispetto all’anno precedente. Tuttavia, le stime 2016 mostrano per l’Emilia-Romagna una leggera inversione di rotta rispetto al contesto nazionale, confermandosi tra le poche realtà territoriali in cui il saldo, seppur di stretta misura, è in positivo grazie ad un incremento di 10mila abitanti. Anche Faenza segue il trend regionale, con un incremento in positivo dello 0.5%, dovuto non tanto alle nuove nascite (il saldo è infatti negativo in questo caso) quanto all’aumento dei flussi migratori del 27%..

Faenza: i numeri Istat 2016

La popolazione faentina registrata all’anagrafe al 31 dicembre 2016 è di 58.836 abitanti, di cui 28.675 maschi e 30.161 femmine. Rispetto al 2015 si registrano 295 abitanti in più e l’aumento è attribuibile prevalentemente a un incremento del numero di immigrati, cresciuti rispetto all’anno precedente del 27,62%. Il saldo migratorio nel 2016 risulta positivo per 455 unità. Ampliando lo sguardo al recente passato, è evidente come dal 2001 ad oggi la popolazione sia sempre andata aumentando, salvo una piccola inflessione tra il 2014 e il 2015.

Fonte: Servizio anagrafe, Statistica e Relazioni col Pubblico del Comune di Faenza.
Fonte: Servizio anagrafe, Statistica e Relazioni col Pubblico del Comune di Faenza.

Diminuiscono nascite e decessi e il saldo naturale (differenza tra nascite e morti) si riconferma anche per il 2016 in negativo. Il saldo migratorio estero (differenza tra il numero degli iscritti per trasferimento di residenza dall’estero e il numero dei cancellati per trasferimento di residenza all’estero) è quasi quadruplicato rispetto all’anno precedente, con un incremento consistente delle immigrazioni e un aumento lieve delle emigrazioni.

Per gli stranieri, invece, sia il saldo naturale sia il saldo migratorio sono in positivo. Per quanto concerne invece il saldo migratorio “per altri motivi” relativo alla popolazione straniera, va tenuto presente che al suo interno sono compresi anche i cittadini stranieri ancora residenti a Faenza che, a seguito dell’acquisizione della cittadinanza italiana, non rientrano più nel calcolo nella popolazione straniera (aumentata del 2,11% rispetto al 2015).

Schermata 2017-03-07 alle 23.20.55

Istat 2016: in Italia solo 4 Regioni in crescita (tra cui l’Emilia-Romagna)

Alla fine del 2016, l’Emilia Romagna registra una popolazione con segno positivo, pari a 10mila abitanti in più rispetto all’anno precedente. Entrando nel dettaglio dei calcoli Istat, la popolazione regionale al 1° gennaio 2016 è pari a 4 milioni 448mila residenti che, a distanza di un anno, raggiunge quota 4 milioni 449mila.

Schermata 2017-03-07 alle 23.22.37

Leggendo i dati più nello specifico, anche qui, come per Faenza, il saldo naturale è in negativo (- 14.4 per mille) mentre il saldo migratorio estero (differenza tra il numero degli iscritti per trasferimento di residenza dall’estero e il numero dei cancellati per trasferimento di residenza all’estero) è in crescita (+ 15 per mille). Il saldo migratorio interno (differenza tra il numero degli iscritti per trasferimento di residenza da altro Comune e il numero dei cancellati per trasferimento di residenza in altro Comune) è anch’esso in crescita (+ 8 per mille) mentre il saldo migratorio “per altri motivi” (saldo tra iscrizioni e cancellazioni anagrafiche non corrispondenti a effettivi trasferimenti tra un comune di residenza e un altro, ma bensì a operazioni di correzione post-censuaria) è in negativo (- 8,2 per mille).

Foto: Matteo Battaglia

Rispondi