Incendio Lotras Faenza: Il punto della situazione di domenica 11 agosto

La situazione dell’incendio alla Lotras System in Via Deruta a Faenza continua ad evolversi. La giornata di domenica è stata principalmente impiegata per spegnere le fiamme. Nella mattinata dell’11 agosto, scavatori e vigili sono riusciti a creare un varco all’interno del magazzino, questo a permesso alle forze dell’ordine di entrare nella struttura distrutta dalle fiamme, con il tetto quasi totalmente crollato. Nonostante i grandi rischi  dati dall’alta temperatura, i fumi e le travi pericolanti, i vigili del fuoco provenienti da tutta la regione, sono entrati per spegnere l’ultima parte dell’incendio.

Incendio lotras satellite
L’incendio ripreso dai satelliti ed immagini elaborate NASA

Alle 13 è stato fatto il punto della situazione fra il sindaco di Faenza, Giovanni Malpezzi, la Prefettura e tutti gli enti preposti alla gestione dell’emergenza. La notizia data dallo stesso profilo social del sindaco è che l’incendio è stato domato anche se ancora possibili folate di fumo provocate dalla movimentazione del materiale combusto e delle braci ancora ardenti.

Incendio Lotras Faenza
La situazione del magazzino Lotras nella giornata di domenica 11

Nell’aggiornamento delle 20, il sindaco, nella comprensione dei disagi che sta causando a tutti i cittadini ha esso stesso richiamato alla pazienza. Ad oggi è possibile riaprire le finestre, la nube è calata vistosamente e la fuoriuscita di fumo è dovuta allo smazzamento dei materiali che iniziano ad essere rimossi e al lavoro dei vigili per rendere inerte ogni tipo di materiale.

Arpae Emilia-Romagna: “Valori allineati ai giorni precedenti, al di sotto dei limiti di legge”

L’ultima nota Arpae Emilia-Romagna, prima del bollettino su Diossine/furani programmato per domani (ndr. Lunedì 12)  afferma che: “i dati di sabato 10 agosto delle stazioni di monitoraggio della qualità dell’aria nei dintorni dellincendio al magazzino Lotras System di Faenza sono sostanzialmente allineati con i valori dei giorni precedenti e delle altre stazioni della rete di monitoraggio. Il valore di PM10 nella stazione Faenza – Parco Bertozzi è leggermente inferiore a quello del giorno precedente (24 microgrammi/mc). Per gli ossidi di azoto i valori sono bassi e senza variazioni.

Il laboratorio mobile situato a Bagnacavallo rileva un trend in abbassamento dei valori di NOxNon si evidenziano variazioni per il monossido di carbonio. Il benzene ha mostrato dei valori in leggero aumento nelle ore notturne (intorno alle 2:00-3:00), anche se ben al di sotto del valore di 5 microgrammi/mc (valore limite su base annuale). Il valore del PM10 risulta di 25 microgrammi/mc ed è in linea con i dati dei giorni precedenti.

Sono in corso le analisi sui filtri prelevati dal campionatore alto volume situato a Faenza, per la ricerca di diossine/furani, idrocarburi policiclici aromatici e metalli. I primi risultati saranno diffusi nella giornata di domani, lunedì 12 agosto.

Contestualmente si sta procedendo all’analisi delle acque superficiali e di spegnimento interessate dall’incendio. Attualmente siamo in presenza di una combustione senza fiamma viva e questo determina la formazione di un fumo prevalentemente chiaro, formato prevalentemente da vapore acqueo, che per l’assenza di fiamma e la bassa temperatura si disperde negli strati più bassi dell’atmosfera, in prossimità del suolo.

Questo può portare, nelle condizioni meteo attuali di alta pressione e brezze, soprattutto nelle ore notturne e la mattina, alla presenza di odori fastidiosi. Questi potranno essere avvertiti anche a distanze consistenti, fino alla costa adriatica.”

Cna Faenza: “Vicini e pronti a sostenere le aziende colpite dall’incendio Lotras”

Iniziano a giungere i primi comunicati sull’accaduto. Cna Faenza si dice vicina alle aziende colpite e pronta a sostenerle per ripartire con l’attività lavorativa, . La nota continua ringraziando “sentitamente per il grande lavoro il personale dei Vigili del Fuoco, Comune di Faenza, Arpae, tecnici e tutte le aziende impegnate, che sta consentendo di limitare al massimo i danni e garantendo la sicurezza dei cittadini residenti in zona.”e mostrando “preoccupazione per i danni che possono derivare dall’incendio”

Giovani Democratici Faenza: “Solidarietà ai lavoratori della Lotras. Rendere Faenza una città Plastic-free”

I Giovani Democratici di Faenza esprimono “solidarietà ai lavoratori e a chi ha investito il proprio tempo in vista di un progetto andato in fumo tutto d’un colpo.” Continua la nota: “Inoltre ringraziamo il nostro Sindaco per l’impegno che sta mettendo, soprattutto per rassicurare la città. “ I GD faentini concludono con alcune domande sul futuro:I tanti operai della Lotras si ritroveranno senza più un’occupazione? Che conseguenze ha e avrà un disastro del genere sul piano ambientale? Come mai è successo tutto ciò, e soprattutto in che modo si potrà evitare disgrazie come questa in futuro?Conclude la nota” E’ il momento di passare dalle parole ai fatti, cercando di rendere Faenza una città plastic-free; eliminare il più possibile la plastica, partendo dalle scuole e dalla pubblica amministrazione e poi arrivando a supermercati e produzioni locali, è l’unico modo per evitare che incidenti come questi non si ripetano in futuro. Come GD ci impegneremo affinché il nostro “Congresso Nazionale GD” e soprattutto la Costituente delle Idee del PD possano costituire terreni fertili per una discussione, e non campi di battaglia tra le correnti. Questo non vuole essere un appello rivolto ad altri, ma una dichiarazione d’intenti; noi GD Faenza siamo già partiti per fare la nostra parte, aiutando +Europa a raccogliere le firme per la loro proposta di legge popolare “Figli Costituenti” che inserirebbe la sostenibilità e la tutela dell’ambiente tra i valori cardine della Costituzione

Articolo Uno: “Sviluppo, ambiente e sicurezza debbono camminare assieme”

“Il Coordinamento provinciale di Articolo Uno esprime il proprio più sentito ringraziamento a tutti coloro ( Vigili del Fuoco, Prefettura, Amministratori e dipendenti del Comune di Faenza, della Provincia e di altri Comuni interessati, Protezione Civile, Arpae Emilia-Romagna , Ausl, Consorzio di Bonifica, Hera, Volontari e tanti altri. )   che in queste ore di piena estate si sono prodigati senza risparmio per fronteggiare, il grave incendio che si è sviluppato nell’azienda logistica Lotras di Faenza.”

Continua la nota: “Tale episodio conferma ancora una volta che nel mondo di oggi sviluppo, ambiente e sicurezza debbono camminare assieme, E per questo, contrariamente alle ricette propagandate dalla destra sull’opportunità di eliminare ogni “laccio e lacciolo “ verso le imprese, serve una forte collaborazione tra pubblico e privato, tra imprese e mondo del lavoro, serve più prevenzione, servono regole chiare e moderne, servono istituzioni pubbliche forti, moderne ed efficienti.” Conclude Articolo Uno: “Da parte nostra sosterremo ogni iniziativa in questa direzione per salvaguardare attività economiche e posti di lavoro e per assicurar massima prevenzione, sicurezza e tutela ambientale.”

 

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.