Handball Faenza, il sogno A1 prosegue: ai playoff rigori decisivi col Taufers

Una battaglia sportiva intensissima e interminabile, quella con gli altoatesini del Taufers, conclusasi ai rigori, regala a Faenza il passaggio alla semifinale nella Final Eight nazionale della serie A2, iniziata domenica 29 aprile 2018 a Borgo San Lorenzo che mette in palio un unico posto per la promozione in A1, e i playoff cominciano con una vittoria 33-32. Faenza priva di tre titolari infortunati – Rossi, Ceroni e Matteo Folli – ha messo il cuore per sopperire con diverse soluzioni di gioco studiate dal coach Simone Ronchi alle assenze. Partita fin dall’inizio equilibrata 5-5 al 15′ con gran lavoro delle difese, poi avanti di due Taufers 5 a 7 quindi nuovo pareggio di Faenza che passava a condurre per la prima volta 8 a 7 con gol di Manuele Folli e incrementava con Panetti e Vanoli per chiudere 11 a 10 il primo tempo.

Vittoria di rigore, nonostante le assenze per Faenza

Nella ripresa impattava su rigore il precisissimo Noah Leimgruber poi Faenza ancora avanti con il duo Panetti-Vanoli ma riacciuffata sul 17 pari. Altro allungo manfredo sul 21 a 19 e poi ultimi convulsi minuti durante i quali la squadra di Ronchi riusciva a pareggiare per due volte con Tramonti e Folli il vantaggio degli altoatesini ottenuto con due rigori di Leimgruber. Nella prima serie di rigori con faentini sempre a segno anche Panetti a cui veniva annullata la rete per infrazione di piede che vanificava la parata di Mandelli su Ceso. Seconda serie di tiri dai 7 metri con Faenza sempre precisa con Panetti, Tramonti, Vanoli e Fadda che realizzava anche il rigore della serie a oltranza mentre per il Taufers era Dil a farsi parare il tiro da Minarini. Lunedì 30 aprile alle ore 16, partita di semifinale con Crenna che ha battuto 30-27 il Mascaluscia. Nell’altra semifinale, Oderzo affronta Rapid Nonantola.

 

Rispondi