Gianni Rivera il 13 maggio a Faenza

Un pallone d’oro in arrivo a Faenza: sabato 13 maggio 2017 l’ex campione del Milan Gianni Rivera sarà alle ore 19 al Campo centrale del circolo del Tennis per presentare il suo libro “Gianni Rivera ieri e oggi. Autobiografia di un campione” edizioni Marconi Productions. La serata è stata organizzata dal – per l’occasione rifondato – Milan Club Faenza, la cui storia ebbe inizio nel 1984 ed è stato attivo per quasi vent’anni.

Sabato 13 maggio Gianni Rivera presenterà il suo libro

Il libro raccoglie oltre 500 pagine di emozioni, rivelazioni, immagini, racconti di Gianni Rivera. Un viaggio tra ieri e oggi, attraverso i ricordi di famiglia, gli articoli, le foto e i suoi scritti. Una grafica innovativa, accompagnata da una forte interattività data in primo luogo dal codice QR inserito in ogni capitolo e che riporta a filmati inediti con Gianni Rivera nelle varie fasi della sua vita. Dall’Alessandria al Milan, le Olimpiadi, il Pallone d’oro, i campionati mondiali, fino ad arrivare a oggi. Quattro passi nella vita del Golden Boy che a Faenza sarà disponibile per domande e interviste, oltre a firmare autografi e scattare foto.

Con il Milan 128 reti in Serie A, nel 1969 eletto miglior giocatore d’Europa

Primo Pallone d’oro italiano nel 1969, Gianni Rivera è considerato uno dei migliori giocatori italiani di sempre e uno tra i più grandi numeri 10 della storia del calcio. Esordì in Serie A a quindici anni con la maglia dell’Alessandria; col Milan, nel quale militò per diciannove stagioni (dodici da capitano), fu tre volte campione italiano, due volte europeo e una volta intercontinentale. Al momento è undicesimo per numero di presenze in Serie A (527), con 128 reti è il centrocampista più prolifico nella storia della massima serie.

Gianni Rivera: nel 1970 la staffetta con Sandro Mazzola che divise l’Italia

Celebre nella storia del calcio italiano anche per la famosa “staffetta” dei Mondiali 1970 che lo ha visto protagonista con Sandro Mazzola, capitano dell’Inter. Ritenendo che i due fantasisti non potessero giocare assieme, il ct Valcareggi alternava i due atleti in campo: eccezion fatta per la finale con il Brasile, dove Gianni Rivera ha trovato posto solo nel finale (a risultato ormai acquisito di 4-1 per i carioca) per «i sei minuti più inutili della storia del calcio».

Gianni Rivera ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali. Nel 2004 è stato inserito nel Fifa 100, lista dei 125 più grandi giocatori viventi compilata da Pelé e dalla Fifa in occasione del centenario della federazione. Gianni Rivera si è messo in gioco anche al di fuori dell’ambito sportivo: dal 1987 è attivo in campo politico e ha ricoperto vari incarichi parlamentari e governativi.

Per conoscere le modalità di partecipazione all’evento, contattare i numeri telefonici 334 1845250 o 338 7462356.

Rispondi