Al via dall’8 al 14 ottobre i Faenza Energy Days: sensibilizzazione alla sostenibilità

Sensibilizzare la popolazione insieme alle realtà imprenditoriali del territorio sui temi dell’energia rinnovabile e dell’economia circolare. Questo l’obiettivo di Faenza Energy Days, un ciclo di giornate dall’8 al 14 ottobre, promosso dall’amministrazione faentina con la collaborazione attiva di aziende del territorio, dal Gruppo Tampieri a Caviro, dal Gruppo Cura a Enomondo, presentato come un primo passo verso la creazione di un distretto dell’energia green della Romagna Faentina. In occasione dei Faenza Energy Days verrà anche lanciato il Concorso di Idee per la realizzazione del logo del distretto dell’energia green della Romagna Faentina in collaborazione con Isia Faenza- design e comunicazione.

Gli eventi e i convegni in programma

Lunedì 11 ottobre il Gruppo Bucci presenterà un progetto di efficientamento energetico con impianto fotovoltaico alla presenza del presidente della regione Stefano Bonaccini. A seguire la visita del presidente di Enea Faenza, ing. Gilberto Dialuce, mentre presso Villa Abbondanzi dalle 14 avrà inizio un convegno sugli investimenti per la transizione energetica della Romagna Faentina moderato dal giornalista Maurizio Marchesi che vedrà l’intervento del sindaco Massimo Isola, del senatore Stefano Collina, dell’ing. Gilberto Dialuce, della direttrice generale dell’economia della conoscenza del lavoro e dell’impresa della Regione Emilia Romagna Morena Diazzi. E ancora del responsabile commerciale Esco-Solution – Gruppo Cura Erik Lanzoni, del Ceo del Gruppo Tampieri Riccardo Losappio, dell’ad di Enomondo Sergio Celotti, del direttore operations della Caviro Gabriele Bassi e del giornalista de Il Post Eugenio Cau. Il convegno è a prenotazione obbligatoria. Martedì 12 ottobre invece sarà una giornata dedicata alla sensibilizzazione degli studenti delle classi di IV e V superiore delle scuole faentine con l’evento online alle 10Questa te la potevi risparmiare…viaggio alla scoperta dell’energia tra risparmio ed efficienza” con Michele Dotti.  Si prosegue mercoledì 13 ottobre con la proiezione di Antropocene- l’epoca umana alle 20.30 al Cinema Sarti, film su come l’uomo abbia cambiato la natura nel corso del tempo con l’impatto delle sue attività. La proiezione è gratuita ma è richiesta la prenotazione. Giovedì 14 ottobre infine si chiude con un convegno che avrà luogo al Mic dalle 17.30 e avrà come tema l’efficientamento energetico nel presente e futuro di Faenza: casa e lavoro. Interverranno Marco Caroli di Stone Spine, Jessica Curcio di Schneider Electric, l’assessore all’ambiente Luca Ortolani, Luca Laghi di Certimac e Pierluigi Zanotti di Esco Solution. A moderare l’incontro Samuele Marchi, direttore de Il Piccolo. Il convegno ha obbligo di prenotazione. Oltre a queste giornate a tema dall’8 al 10 ottobre si svolge l’Open Day del Gruppo Tampieri: sarà possibile effettuare visite dell’azienda di 90 minuti prenotandosi presso il sito tampieri.com/it/open-day o telefonando al numero 0546 645582 o scrivendo una mail all’indirizzo openday@tampieri.com.

“La prima tappa verso il distretto green della Romagna Faentina”

Si tratta di una campagna di sensibilizzazione che vuole arrivare alla creazione di un vero e proprio distretto green dell’energia della Romagna Faentina che vede Faenza protagonista. Molte sono infatti le realtà imprenditoriali che da tempo guardano all’economia circolare, al riutilizzo di materiali. “Il tema dell’energia quindi ha la sua declinazione nella responsabilità e nell’opportunità di benessere del territorio” ricorda l’assessore all’ambiente Luca Ortolani, “A Faenza questa rivoluzione green è già iniziata e la città capitale delle ceramiche potrebbe aspirare a divenire capitale anche dell’energia rinnovabile”. Un’ambizione importante sostenuta anche dalla Regione che, come ha ricordato la Consigliera Manuela Rontini, ha tra i suoi obiettivi proprio la programmazione e il potenziamento di strumenti quali il piano energetico e il fondo energia. Dunque “creare una filiale virtuosa e larga per realizzare un cambio di marcia e far diventare Faenza un punto di riferimento per l’energia rinnovabile“- conclude il sindaco Massimo Isola – “è un obiettivo che presuppone collaborazione e consapevolezza; la creazione di un distretto faentino si sposa con la creazione di un’identità, di un immaginario collettivo condiviso” che vede nell’energia green una responsabilità e un’opportunità.

 

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

2 thoughts on “Al via dall’8 al 14 ottobre i Faenza Energy Days: sensibilizzazione alla sostenibilità

  • 7 Ottobre 2021 in 19:53
    Permalink

    bellissima iniziativa, speriamo che sensibilizzi l’opinione pubblica per un miglioramento della qualità della vita e dell’aria nella città di Faenza

    Risposta
  • 11 Ottobre 2021 in 9:34
    Permalink

    Dove posso spedire il progetto del marchio per l Energy green???

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.