Piantati 231 alberi nella rotonda all’ingresso dell’A14 di Faenza

Un nuovo polmone verde all’ingresso della città di Faenza. Sabato 11 gennaio alle ore 8 sono stati piantati 231 alberi all’interno della rotonda situata all’ingresso dell’autostrada A14 Bologna – Taranto. Si tratta di un’iniziativa realizzata dal Servizio Ambiente e Giardini del Comune di Faenza in collaborazione con diversi gruppi di volontari che hanno manifestato interesse verso l’ambiente e intendono arricchire il Verde della città, tramite la sottoscrizione di un nuovo patto di collaborazione. Le associazioni coinvolte sono: l’associazione “Fuori Dal Coro”; l’associazione “Fatti D’Arte”; l’associazione “Fronte Comune”; l’associazione “Gruppo Di Acquisto Solidale Faenza”; l’associazione “Piantiamola”; il gruppo “Friday For Future”; “Guardie ecologiche volontarie – Gev”; “Legambiente”; i Tecnici Servizio Giardini e tanti altri.

Antonio Bandini: “Un tassello per migliorare il benessere della comunità”

I frutti di questo progetto si vedranno nei prossimi anni, ma i primi semi di questo progetto sono stati gettati. «Abbiamo deciso di procedere sei mesi fa a un piano di riforestazione della città di Faenza – spiega l’assessore all’Ambiente, Antonio Bandini, ai microfoni di Faenzawebtv – innanzitutto per un motivo ambientale, per migliorare la qualità dell’aria. Inoltre riteniamo sia importante anche dal punto di vista estetico, per accogliere i visitatori che vengono da fuori Faenza. E’ stato bello coinvolgere tanti associazioni diverse in questo progetto per migliorare il benessere della comunità. Il problema dell’inquinamento va risolto nelle città e l’idea del bosco urbano può dare il suo contributo assieme a tanti altri interventi».

Gli alberi piantati nella rotonda

Oltre alla loro collaborazione, l’evento vedrà il contributo di Società Autostrade, della Provincia di Ravenna, della cooperativa vitivinicola “Caviro”, dell’associazione degli Agricoltori e della Polizia Municipale, che regolamenterà il traffico durante l’accesso alla rotonda per poter garantire e agevolare lo svolgimento dei lavori. Fli alberi oggetto di piantumazione sono stati; Quercus robur (Quercia farnia); Tilia tomentosa (Tilio); Populus alba (Pioppo); Quercus pubescens (Roverella); Fraxinus angustifolia (Frassino); Acer campestre (Acero oppio); Fraxinus ornus (Orniello).

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.