Dispersione scolastica: la polizia locale a fine aprile ha denunciato 12 genitori

I Servizi alla Comunità dell’Unione e il Comando della polizia locale dell’Unione della Romagna faentina hanno lavorato sul tema della dispersione scolastica per i bambini delle scuole elementari. Sono stati denunciati dodici genitori.

Dispersione scolastica: 12 denunce

Il monitoraggio, in collaborazione con le autorità scolastiche, è durato diversi mesi, lavoro che ha evidenziato diverse anomalie, portando, al termine degli accertamenti, a convocare al comando di via Baliatico i genitori di sei bambini che, nonostante risultassero a tutti gli effetti residenti nel territorio dell’Unione, non avevano mai frequentato neppure un giorno di scuola. I genitori dei bambini a cui è stato negato un diritto, sancito dalla Carta dei diritti dei bambini, la CRC Convention on the Rights of the Child, e un reato per chi ne impedisce lo svolgimento, sono stati identificati e denunciati; ora dovranno rispondere di ‘Inosservanza all’obbligo di istruzione dei figli minori’, ai sensi dell’art 731 del Codice Penale. Le famiglie saranno segnalate anche al Servizio alla comunità dell’Unione della Romagna Faentina.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.