Dal 15 luglio torna il Mercatino dei ragazzi a Faenza: ecco le novità

Riparte il Mercatino dei ragazzi di Faenza nei tre giovedì di luglio: 15, 22 e 29 dalle 18 alle 22 organizzato grazie alla collaborazione tra il Comune di Faenza, la Consulta del Volontariato e varie associazioni tra cui Avis Faenza, Gev Guardie Ecologiche Volontarie di Faenza, Anmic Associazione Nazionale Mutilati Invalidi Civili, Croce Rossa Italiana Comitato di Faenza, Associazione Nazionale Carabinieri – 85° Nucleo di Volontariato e Protezione Civile A.N.C. di Faenza. Il Mercatino è dedicato esclusivamente ai ragazzi di età compresa tra i 6 e i 14 anni, accompagnati o assistiti da una sola persona di età superiore ai 18 anni (parente o adulto). Sono ammessi, senza limiti di età, i ragazzi che frequentano i centri socio riabilitativi pubblici e privati di Faenza, purché accompagnati dai loro assistenti.

Iscrizione obbligatoria via mail, 80 posti disponibili

Novità di quest’anno è l’iscrizione obbligatoria esclusivamente via email a consultavolontariatofaenza@racine.ra.it indicando nome, cognome, età, città di provenienza, referente, parentela. Le iscrizioni devono pervenire da venerdì 9 a martedì 13 ore 15 per giovedì 15; da venerdì 16 a martedì 20 ore 15 per giovedì 22; da venerdì 23 a martedì 27 ore 15 per giovedì 29. A chi si prenota verrà dato riscontro via email comunicando il numero della piazzola fino al raggiungimento massimo dei posti disponibili. Assegnazione in base all’ordine di prenotazione e non modificabile. In seguito alle disposizioni ministeriali anti-covid i posti sono ridotti a circa 80. Giovedì 29 sarà data priorità a coloro che non sono riusciti a prenotarsi per le giornate precedenti, quindi il numero della piazzola verrà assegnato solo dopo la scadenza dei termini d’iscrizione.

Un momento di incontro e gioco per i bambini e ragazzi faentini

Non è consentito allestire lo spazio espositivo prima delle ore 18. Dopo aver occupato la propria piazzola un addetto dell’organizzazione passerà da ogni partecipante con richiesta di esibire la prenotazione (cartacea o videata dell’email di conferma di prenotazione) per ottenere la consegna del tesserino. Il Mercatino dei ragazzi è un momento di libero scambio, di incontro e di gioco; non è un’iniziativa commerciale a scopo di lucro per cui lo scambio e l’offerta di oggetti usati di modico valore (prodotti artigianali creati dai ragazzi, giocattoli, giornalini, libri usati o accessori usati per ragazzi) non deve configurare un’attività commerciale. E’ vietato l’utilizzo di impianti fonici o musicali e l’installazione di strutture (come tende o gazebo, tavoli o altro). Lo spazio da occupare è delimitato e non è consentito superare tali limiti.

Cosa non si può vendere al Mercatino

Sono vietati lo scambio, l’offerta, l’esposizione e la vendita di qualsiasi oggetto con prezzo superiore a 50 euro; abbigliamento di qualsiasi genere e tipo (indumenti, scarpe, accessori); animali; fiori freschi recisi, fiori secchi e piante; merci nuove; biciclette (ad eccezione per piccoli modelli per l’infanzia); armi proprie e improprie, oggetti militari e simili, stampe o altri materiali specifici per adulti; oggetti preziosi o di valore; materiale elettronico, cellulari o altri accessori in numero superiore ad 1 oggetto per ogni banco; annunci e pubblicità; oggetti di antiquariato o da collezione. L’esposizione sul suolo pubblico di oggetti o materiali non consentiti comporta la richiesta d’intervento delle forze dell’ordine.

Ogni partecipante e accompagnatore s’impegnano a rispettare le seguenti disposizioni: disporre il disinfettante da mettere a disposizione del pubblico; utilizzare la mascherina in caso di mancato distanziamento sociale; essere in buona salute.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.