Tradizione, memoria, futuro: tornano a Faenza i Confronti d’autunno

Incontri per comprendere meglio il nostro passato, avere consapevolezza del presente e saper indicare possibili vie per il futuro. Tornano anche quest’anno a Faenza i Nuovi Confronti d’autunno organizzati dall’associazione Romagna-Camaldoli in collaborazione con il cinema Europa. Ospiti e relatori di fama internazionale si alterneranno nel prossimo mesi per confrontarsi sul tema “Tradizione, memoria, futuro”: storia, filosofia, letteratura e cinema dialogheranno tra loro senza pregiudizi per arricchire il pubblico di nuovi punti di vista.

Nuovi Confronti d’autunno: martedì 23 ottobre Anna Foa e Piero Stefani

Il primo appuntamento è martedì 23 ottobre nella sala consiliare E. De Giovanni con inizio alle 20.45. Titolo dell’incontro “Memoria e futuro: luoghi, persone, pietre”. Relatori della serata saranno Anna Foa, storica dell’Università La sapienza di Roma e Piero Stefani, biblista della Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale di Milano. A introdurre l’incontro saranno Emanuele Mariani, filosofo dell’Università di Lisbona e l’architetto Giorgio Gualdrini.

Anna Foa insegna “Storia Moderna” presso l’Università “La Sapienza” di Roma. I suoi studi si sonoconcentrati soprattutto sui temi connessi alla storia della cultura nella prima età moderna, con ‘un’a particolare attenzione alla Storia degli ebrei in Europa. Fra le sue innumerevoli pubblicazioni ricordiamo: Giordano Bruno (11Mulino, 1998, 2015), Ebrei in Europa dalla Peste Nera all’Emancipa­zione (Laterza, 1992,2004), con A. Bravo e L. Scaraffia I nuovi fili della memoria. Uomini e donne nella storia (Laterza 2003), Eretici (Il Muli­no, 2004), Diaspora. Storia degli ebrei nel Novecento (Laterza, 2009), Portico d’Ottavia 13 (Laterza, 2016), La famiglia E (Laterza, 2018). Ha curato la mostra Ebrei, una storia italiana. I primi mille anni che si è tenuta nel 2018 all’interno del MEIS di Ferrara (Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah) inaugurato il 13 dicembre del 2017 dal presidente Sergio Mattarrella.

Piero Stefani, dopo aver insegnato “Filosofia della religione” all’Università di Ferrara è docente presso la Facoltà Teologica dell’I­talia Settentrionale di Milano. Già presidente di Biblia “Associazione laica di cultura biblica”, dirige oggi il SAE (Segretariato Attività Ecumeniche). Tra le sue innumerevoli pubblicazioni ricordiamo, L’ antigiudaismo. Storia di un’idea (Laterza, Roma-Bari, 2004), l’in­troduzione e la cura editoriale di Liana Millu, Tagebuch. Il diario del ritorno dal Lager (Giuntina, Firenze, 2006), Non nominare il nome di Dio invano (con Carlo Galli, Il Mulino, 2010), Gesù. Un nome che ci accompagna da 2000 anni (Il Mulino, 2012), Qohelet, (Garzanti, Miliano, 2013), La bibbia di Michelangelo (Claudiana, Torino, 2015), Il grande racconto della Bibblia (II Mulino, Bologna, 2017).

Giovedì 25 ottobre al cinema Europa “Il posto delle fragole”

Il secondo appuntamento dei Nuovi Confronti d’autunno è invece in programma giovedì 25 ottobre al cinema Europa di Faenza: alle ore 20.30 sarà proiettato il film “Il posto delle fragole”, uno dei capolavori di Ingmar Bergamn. Introduzione e dibattito a cura di Emanuele Mariani e don Marco Ferrini. Gli incontri proseguiranno fino a martedì 13 novembre 2018.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.