100 Km del Passatore: il manifesto 2019 è di Matteo Cicinelli

Un manifesto per raccontare con uno sguardo nuovo cos’è la 100 km del Passatore. Lunedì 12 febbraio 2018, presso l’Istituto Persolino-Strocchi di Faenza, la giuria formata dai consiglieri dell’Asd 100 Km del Passatore Adolfo Camporesi e Carla Benedetti, dai professori di grafica dell’istituto Valentina Golfari e Francesco Savini, si è riunita per decretare l’elaborato vincitore del concorso inerente il Manifesto 2019 della Firenze-Faenza. Presente all’evento, in qualità di giurata esterna, la professionista del settore Laura Zavalloni, che da alcuni anni collabora con la 100 km del Passatore. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato Matteo Cicinelli della classe 5^C, seguito dal compagno Davide Luzzolino. A chiudere il ‘podio’ il lavoro di Matteo Lo Forte della classe 5^A.

In tutto 53 partecipanti al concorso

«E’ opportuno segnalare – scrivono gli organizzatori – che, le opere inizialmente realizzate per il concorso erano ben 53, ma per motivi logistici è stata effettuata una preselezione avvalendosi della collaborazione di Laura Zavalloni, con la conseguente riduzione dei manifesti effettivamente esposti presso il Centro Le Maioliche di Faenza portati a 22 unità. La formula della preselezione sarà mantenuta anche per le prossime edizioni e specificata a partire dal bando di concorso».

Matteo Cicinelli: “L’idea è partita dal costruttivismo russo”

Il manifesto vincitore di Matteo Cicinelli.

Matteo Cicinelli, fresco vincitore, ha commentato così la sua opera: «Inizialmente avevo optato per un’idea in stile futurista, con il volto di un runner nel quale si integrava verticalmente la scritta 100 Km, ma in un secondo momento ho cambiato idea, puntando su un elaborato ispirato al costruttivismo russo, corrente che sto studiando per interessi personali». Matteo è poi sceso maggiormente nei particolari del suo elaborato: «Ho riorganizzato il tutto per dare un peso più equilibrato a ogni elemento, cercando maggior pulizia e precisione, in modo da rendere l’elaborato riconoscibile ovunque e a qualsiasi distanza. Inizialmente ho operato una scelta diversa per quanto concerne i colori, spostandomi da uno stile anni ’30 russo a delle gradazioni più simili a quelle storiche della 100 km del Passatore, riprendendo così il rosso e il blu ad esempio, ma conferendo loro maggior profondità, in modo da richiamare anche il color vinaccio per riprendere così “le vie del sangiovese”, slogan abbinato alla Cento».

Attualmente, gli iscritti alla Firenze-Faenza 2018 sono oltre 2.060, con runner provenienti da tutte le parti del mondo. A differenza delle edizioni recenti, s’è registrato un nutrito gruppo di podisti finlandesi (team Rahola) e alcuni rappresentanti della nazionale di ultramaratona dell’Isola di Capo Verde.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.