Spiagge aperte tutto l’anno: le perplessità di Confesercenti Ravenna

Il confronto sulla prossima ordinanza balneare che terrà aperti gli stabilimenti balneari di Ravenna «non è partito bene, nel metodo e in parte nel merito» scrive la Confesercenti di Ravenna in un proprio comunicato diffuso venerdì 25 novembre 2016. Il confronto sull’ordinanza proposta dal sindaco Michele De Pascale non sembra convincere l’associazione di categoria: «L’idea della spiaggia aperta tutto l’anno e sempre – affermano gli esponenti della Confesercenti – così com’è oggi, è sbagliata e rischia di essere foriera unicamente di divisioni e disparità».

Confesercenti Ravenna: “Servono investimenti, così non si aiuta il turismo”

Oltre a lamentare il percorso poco lineare e coerente portato avanti dall’amministrazione – sebbene lo spirito iniziale dell’ordinanza si condivisibile – Confesercenti critica alcune contraddizioni del testo. «Discutere una nuova ordinanza sugli orari e i tempi di apertura degli stabilimenti balneari senza inquadrarla – scrive Confesercenti Ravenna – e senza avere presentato un piano strategico e complessivo per i lidi e per il turismo locale (coordinato da una regia unitaria) è sbagliato e monco e non fa fare quel salto di qualità di cui c’è bisogno nel contesto di una nuova strategia turistica, anzi così rischia di dividere ulteriormente le località e il tessuto economico anziché predisporre un lavoro di squadra e sinergico. Questo presuppone investimenti, anche tenendo conto delle peculiarità dei singoli lidi, strutturali, come nella comunicazione, come sull’arredo, gli stradelli, le aree pinetali e l’accoglienza, come sul programma degli eventi e la pianificazione urbanistica».

Rispondi