Campagna Amica apre un nuovo punto vendita a Faenza

Le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio da domani avranno un alleato in più in città: apre in corso Mazzini 154/D una nuova bottega aderente alla rete del KM0 di Campagna Amica-Coldiretti Ravenna, in partnership con la società agricola La Cinquina e la società agricola Valli, aderenti al circuito. L’inaugurazione è per il 26 maggio alle ore 16.00, e per l’occasione sarà offerta una degustazione di frutta fresca a tutti i presenti. La nuova bottega proporrà al suo interno una scelta di prodotti ortofrutticoli, vini autoctoni, olio extravergine di Brisighella, miele, formaggi, confetture e molto altro, e sarà aperta aperta al pubblico dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00.

 

L’Italia sempre più votata al KM0

Il circuito Campagna Amica è la più vasta rete italiana di aziende agricole e mercati promossa da Coldiretti, per accorciare la filiera e favorire l’acquisto di prodotti agroalimentari a chilometro zero. Le recenti ricerche in materia hanno dimostrato che sempre più nel nostro Paese sono in crescita i consumatori che decidono di acquistare prodotti provenienti dal territorio in cui risiedono. Più di 4 italiani su 10 (43%) nel 2016 hanno fatto la spesa dal contadino, sia nei mercati degli agricoltori che in azienda, con un aumento record del 55% negli ultimi 5 anni, in controtendenza rispetto al calo dei consumi alimentari dovuto alla crisi. Numeri in positivo dettati dalla crescente attenzione che sempre più si riservano a benessere e salute.

 

I dati dell’Emilia Romagna

In Emilia Romagna, dal 2010 al 2015 i mercati agricoli di Campagna Amica sono più che raddoppiati, passando da 73 a 160. Le fattorie “Punto Campagna Amica” che fanno vendita diretta, si sono quintuplicate in cinque anni, passando dalle 145 del 2010 alle 814 del 31 dicembre 2015. In prevalenza si tratta di aziende giovani, che fanno scelte imprenditoriali all’avanguardia anche alla luce di un’indagine di Coldiretti/Ixé, secondo cui investire nel km zero consente di aumentare del 20% il fatturato aziendale, e di conseguenza un maggior reddito agli imprenditori.

 

Rapporto diretto tra produttore e consumatore

“La promozione della filiera corta e del chilometro zero – afferma Alessandra Ravagli, presidente della Associazione Agrimercato Ravenna (a cui aderiscono le aziende della nostra provincia iscritte a Campagna Amica che operano in vendita diretta) ha consentito di far rinascere il vero commercio di prossimità, permettendo di instaurare tra produttori e consumatori un rapporto diretto di responsabilità da parte dei primi e di garanzia per i secondi in fatto di sicurezza alimentare, tracciabilità e rispetto dell’ambiente”.

Rispondi