Grande commozione di Coldiretti Ravenna per la scomparsa di Francesco Gallina

Un avvio d’anno che Coldiretti Ravenna, informata dell’improvvisa scomparsa dello storico dirigente Francesco Gallina, non può che vivere con sincera e profonda commozione. Coltivatore diretto in quel di Fossolo, tra Russi e Faenza, Francesco Gallina era nato a Faenza nel 1938. Lascia la moglie Riccarda e la figlia Maria Teresa. Durante gli anni di presidenza dei Pensionati Coldiretti di Ravenna aveva ricoperto anche il ruolo di consigliere nazionale Ferderpensionati. “Un sentimento questo che, ovviamente, si unisce alla partecipazione forte e convinta di tutta Coldiretti Ravenna – spiega in una nota l’associazione – al dolore della famiglia del nostro Francesco, per oltre venti anni autorevole e stimato punto di riferimento dei pensionati coltivatori in qualità di presidente dell’associazione Coldiretti Pensionati Ravenna (della quale era attualmente presidente onorario) e da sempre in prima linea in tutte le battaglie condotte dalla nostra organizzazione, la sua seconda casa, per la tutela dei diritti degli agricoltori, pensionati e non”.

Lunedì 7 gennaio a Fossolo il funerale

A partire da domani, sabato 5 e domenica 6 gennaio, dalle ore 15 alle ore 18, è possibile omaggiare il feretro presso la Camera Mortuaria di Russi; domenica 6 gennaio, ore 20, recita Rosario presso la Chiesa di Fossolo. Lunedì 7 gennaio, alle ore 9, si terrà il funerale presso la Chiesa di Fossolo di Faenza.

Coldiretti Ravenna: “Con lui se ne va un pezzo della nostra famiglia”

La scomparsa di un amico è sempre dura da accettare – commentano il presidente provinciale di Coldiretti Ravenna, Nicola Dalmonte insieme al direttore Walter Luchetta e all’attuale presidente dei Pensionati Coldiretti Giancarlo Merendi – e in questo caso, trattandosi di Francesco, uomo dotato di grande umanità e intelligenza, presenza costante e preziosa all’interno della Giunta e del Consiglio provinciale, il dolore è indubbiamente forte. Con lui se ne va un pezzo della nostra famiglia, della nostra Coldiretti, e siamo certi che la sua dipartita rappresenti una grave e grande perdita per tutta l’agricoltura provinciale e per tutti coloro che operano nel settore”.

Francesco Gallina è stato presidente dei Pensionati Coldiretti Ravenna

Nel chiudere questa breve e purtroppo triste nota, Coldiretti Ravenna non può non ricordare le parole pronunciate da Francesco nel marzo scorso, al momento di cedere il testimone di presidente Pensionati: “Sono onorato di aver dedicato tempo e impegno alla Coldiretti e agli amici Pensionati, pilastri delle famiglie e modelli per le nuove generazioni chiamate a prendere le redini delle nostre aziende e dell’agricoltura, settore primario all’interno della società. Finché potrò continuerò sempre a lottare per la tutela dei diritti di tutti coloro che credono in un’agricoltura più vera e più giusta”. In quell’occasione Francesco Gallina venne premiato da Coldiretti Ravenna con una targa che ne sottolineava l’impegno e la dedizione mostrati in qualità di presidente di Coldiretti Pensionati Ravenna. A tracciare un ricordo di Gallina è anche l’ex direttore di Coldiretti Ravenna Antonio Sangiorgi: “Perdiamo una persona per bene, un brav’uomo che nei momenti difficili c’era sempre con la sua grande saggezza e il suo grande equilibrio, sono certo che mancherà a tutta la Coldiretti e a tutti noi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.