Cna Ravenna premia le 3 migliori startup della provincia

Avere a portata di mano, sullo smartphone, lo stato di salute delle proprie api; rilevazioni in tempo reale per far rendere al meglio le proprie coltivazioni; un progetto imprenditoriale basato sugli studi di Leonardo da Vinci. Sono questi i tre progetti della provincia di Ravenna vincitori di Cambiamenti, concorso nazionale rivolto alle startup di tutta Italia e promosso da Cna. Lunedì 22 ottobre 2018 la sala “Nullo Baldini” della Provincia di Ravenna ha ospitato la tappa ravennate del concorso Cambiamenti. Tre le prime startup classificate e premiate “ex equo”: Acme21, con il progetto Beeing che realizza strumenti innovativi per monitorare lo stato di salute degli alveari e la produzione di miele; Ifarming, che si occupa di monitoraggio e analisi per l’ottimizzazione delle modalità colturali; e Signature, con la speciale punta scrivente in Ethergraf, una lega innovativa ispirata per l’appunto dal genio di Leonardo da Vinci.

Cambiamenti 2018: il concorso nazionale di Cna ha fatto tappa a Ravenna

I criteri di selezione della giuria – composta da Pierpaolo Burioli, presidente di Cna Ravenna, Lorenzo Ciapetti, direttore del centro studi Antares, Antonio Penso, direttore della Fondazione Flaminia – sono stati l’originalità, la capacità di rispondere a bisogni ed esigenze di mercato, il livello di competitività, l’evidenza del vantaggio strategico, l’impatto sociale, culturale e ambientale generato. Tutte le sedici imprese iscritte al concorso parteciperanno poi al premio nazionale, in programma il 30 novembre 2018. «Dopo il grande successo della prime due edizioni del premio Cambiamenti – ha evidenziato il direttore Cna Ravenna Massimo Mazzavillani -, la Cna nazionale ha deciso di rinnovare l’appuntamento con il premio anche per il 2018, un evento che sostiene le nuove imprese portatrici di pensiero innovativo che sono riuscite a realizzare il loro obiettivo di crescita pur in un periodo difficile come quello attuale. Imprese che, con un coraggio non comune, hanno saputo trasformare le tradizioni e le peculiarità del territorio italiano e della cultura economica del nostro Paese in attività imprenditoriale, sfruttando le potenzialità delle nuove tecnologie e dell’innovazione».

Le migliori 3 startup della provincia di Ravenna premiate da Cna

Acme21

Il progetto Beeing, con sede a Faenza, realizza strumenti innovativi che permettono ad apicoltori professionisti e urbani di ricevere sullo smartphone in tempo reale notizie e aggiornamenti in merito allo stato di salute delle api, dell’andamento di produzione del miele e molto altro. Inoltre Beeing ha creato e brevettato una innovativa arnia che permette di estrarre il miele senza entrare in contatto con le api, rendendo facile e sicura per tutti la produzione di miele anche in città.

Ifarming

La startup ravennate si occupa di monitoraggio, elaborazione e analisi dei dati della campagna, nell’ottica di ottimizzazione delle modalità colturali, del risparmio idrico, fitosanitario, della nutrizione e del controllo dei parassiti, dei funghi e dei batteri, con una particolare attenzione ai costi produttivi. Tutto ciò si ottiene grazie all’introduzione della tecnologia e dell’Internet of Things in campo, con rilevazioni in tempo reale e una piattaforma di servizi e applicazioni dedicate.

Signature

Questa impresa innovativa nata a Ravenna produce strumenti di scrittura con una speciale punta scrivente in Ethergraf, un innovativo metallo brevettato in tutto il mondo dall’impresa. Il progetto trova ispirazione da un’idea del maestro Leonardo da Vinci per creare un oggetto di altissimo design, prodotto a mano in Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.