Benati Impianti: una pompa di calore donata alla Sala Ragazzi della Manfrediana

Il privato in supporto al settore pubblico. Una bella storia di aiuto da parte della ditta Benati Impianti, storica azienda della città che quest’anno ha festeggiato i 75 anni di attività, che ha scelto di donare  alla Sala Ragazzi della Biblioteca Manfrediana di Faenza una pompa di calore inverter. Alla breve cerimonia erano presenti tre generazioni della Benati, tra loro anche il titolare, Maurizio Benati, la direttrice della Manfrediana, Daniela Simonini e il sindaco Massimo Isola.

La ‘sezione ragazzi’ della Biblioteca faentina, contiene oltre 20mila volumi ed è dedicata a bambine e bambini dai primi mesi di vita fino ai 12 anni. I lettori possono scegliere tra una ricca selezione di romanzi e racconti oppure possono approfondire le proprie passioni e curiosità attingendo ai testi di argomento scientifico, storico e artistico. Ai bambini più piccoli è riservato un angolo morbido con albi illustrati e libri cartonati. Numerosi anche i silent book e quelli con i simboli della Comunicazione Alternativa Aumentativa (CAA).

Maurizio Benati: “Un dono alla città, nel luogo frequentato dalle future generazioni”

“La nostra azienda -ha detto Maurizio Benati, titolare della Benati Impianti- è una famiglia dove i dipendenti sono fondamentali collaboratori; è importante quindi che nella città dove viviamo ci siano le basi per le future generazioni. Abbiamo così deciso di fare un dono alla città e, in accordo con l’amministrazione, si è pensato alla sezione ragazzi della Biblioteca Manfrediana, molto frequentata dalle famiglie del territorio”.

“Aver donato un impianto alla Sala Ragazzi della Manfrediana -ha invece sottolineato il sindaco Isola– è il segno di grande affezione della storica azienda alle generazioni future di questa città. Con questo dono la frequentazione degli spazi risulteranno maggiormente confortevoli e quindi di maggiore attrazione”.

Dopo l’inaugurazione, le famiglie hanno poi partecipato alle letture per i bambini e le bambine dai 12 ai 36 mesi e dai 3 ai 6 anni, iniziativa che la Manfrediana propone una volta al mese.

Francesco Ghini

Vivo a Faenza e mi occupo di ricerca biomedica e comunicazione scientifica. Ho conseguito un dottorato di ricerca in Medicina Molecolare presso l'Istituto Oncologico Europeo di Milano e numerose partecipazioni a conferenze internazionali come speaker. Parallelamente, ho seguito come direttore artistico la realizzazione dell'evento Estate di San Martino a Piacenza (2012 e 2013) e ho maturato una forte esperienza nell'ambito della comunicazione e dello storytelling. Nel 2014 ho aperto Buonsenso@Faenza e da questa esperienza, nel 2018, è nata l'agenzia Buonsenso Comunicazione. Amo il teatro, i film di Cristopher Nolan, i passatelli e sono terribilmente curioso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.